Autocertificazione Capodanno 2020: quando serve e il modulo da scaricare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I nuovi divieti introdotti dal Decreto Natale per le festività hanno riportato al centro dell’attenzione l’autocertificazione che dovrà essere usata per motivare i nostri spostamenti. Ecco quando serve.

Non ci sarà un nuovo modulo per l’autocertificazione ma sarà utilizzato quello introdotto dal Viminale a ottobre. A creare confusione è il fatto che nel periodo delle feste, alcuni giorni saranno equiparati alle zone rosse (festivi e prefestivi), altri ossia i feriali e lavorativi saranno equiparati alle zone arancioni. Per questo anche l’obbligo di autocertificazione cambierà da un giorno all’altro.

Fermo restando che dovrà essere sempre usata per spostamenti durante il coprifuoco, dalle 22 alle 5, ecco quando servirà in base ai giorni.

Autocertificazione: quando serve nei giorni festivi e prefestivi

I giorni della zona rossa sono: 24, 25, 26, 27, 31 dicembre 2020 e 1, 2, 3, 5, 6 gennaio 2021. In tutti questi casi, dovrà essere sempre portata con noi, indicando oltre ai dati anagrafici anche l’indirizzo di partenza dello spostamento e quello di arrivo, i motivi dello spostamento (comprovate esigenze lavorative; motivi di salute; altri motivi di urgenza da specificare).

Del terzo caso, ossia gli altri motivi di urgenza, fanno parte anche la spesa, l’attività fisica purché effettuata nei pressi della propria abitazione e in forma individuale, le celebrazioni religiose e chiaramente anche gli spostamenti per le visite a parenti ed amici. In questo caso però non occorre specificare il nome delle persone presso cui ci si sta recando ma solo l’indirizzo di destinazione e se si tratta di un parente o di un amico e il motivo dello spostamento.

Autocertificazione: quando serve nei giorni feriali e lavorativi

I giorni della zona arancione sono: 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021. In questo caso, si deve esibire l’autocertificazione quando si esce dal proprio comune indicando se siamo fuori per comprovate esigenze lavorative, salute o di urgenza. Sarà obbligatoria anche quando ci si sposterà tra comuni con popolazione inferiore a 5mila abitanti ma senza superare la distanza di 30 chilometri e senza poter raggiungere i capoluoghi di provincia.

Per scaricare il modulo per l’autocertificazione CLICCA QUI

Fonti di riferimento: Governo, Gazzetta Ufficiale,

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook