World Farm Animals Day: il 6 Ottobre nelle piazze italiane per gli animali da allevamento

Domani è il World Farm Animals Day, la giornata mondiale dedicata agli animali d’allevamento. Nata con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sorte dei miliardi di animali rinchiusi negli allevamenti e destinati a diventare carne da macello, in Italia sarà celebrata dalle associazioni “Coordinamento Antispecista (qui la pagina Facebook) e Per Animalia Veritas (pagina Facebook), che hanno lanciato un’iniziativa nazionale con eventi organizzati in varie piazze italiane.

Gli allevamenti, infatti, sono veri e propri lager e campi di sterminio, dove gli animali vengono tenuti prigionieri sin dalla nascita, per essere ingrassati con alimenti malsani e poi macellati senza alcuna pietà, oppure sfruttati per la produzione di latte e di uova, come fossero macchine prive di emozioni e di sentimenti. Ogni giorno, ovunque, tra le mura di questi luoghi di tristezza e di dolore, esseri innocenti vivono il dramma di un’esistenza ingiusta e spietata. Ad essi è negato qualsiasi diritto, a cominciare dall’affetto materno, il gioco, la socializzazione, la libertà, il riposo, l’amore, fino al diritto di poter morire in pace. In questi luoghi non c’è spazio per la compassione, per la pietà, per la giustizia. A tutte queste vittime sacrificali non è concesso nulla al di fuori della violenza, della sofferenza, del terrore e della morte, che arriva sempre in modo cruento e spietato.

Si tratta, quindi, di “un sistema perverso che nulla ha da invidiare ai metodi nazisti”, spiegano le associazioni. Perché in questi luoghi non c’è spazio per la compassione, per la pietà, per la giustizia. A tutte queste vittime sacrificali non è concesso nulla al di fuori della violenza, della sofferenza, del terrore e della morte, che arriva sempre in modo cruento e spietato. Per questo domani, 06 Ottobre, gli attivisti daranno voce a tutti loro. Per far capire che esiste un’alternativa. Attraverso immagini, filmati, coreografie e materiale informativo, verrà portata in strada la testimonianza dell’orrore che si cela dietro quest’industria, invitando a riflettere sulle proprie scelte, proponendo anche delle valide alternative attraverso le degustazioni di cibo vegan privo di qualsiasi ingrediente animale o derivante dal loro sfruttamento. Perché “le nostre scelte possono essere determinanti per la sorte e la vita altrui”, concludono le associazioni.

L’evento nazionale è su Facebook (clicca qui), mentre le città che hanno aderito sono gli eventi di ROMA, CAGLIARI, VERCELLI, VENOSA (PZ) e BOLOGNA (clicca sul nome della città per consultare i vari eventi). Io ci sarò, domani dalle 18:00 alle 22:00 in Piazza Santa Maria in Trastevere. Per ribadire che una società in cui ci sono lager e campi di sterminio non sarà mai una società libera e giusta.

Coop

Arrivano le ciliegie “Buone e Giuste” senza glifosato di Fior Fiore Coop

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook