Cucciolo di cane salvato da una scimmia

Yogurt: qual è il migliore da acquistare al supermercato, secondo i nutrizionisti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Lo yogurt è un prodotto di uso comune e in commercio ne esistono tantissime varietà. Non tutti i prodotti però sono uguali, alcuni contengono zuccheri aggiunti, frutta o altri ingredienti. Ma qual è la scelta migliore secondo i nutrizionisti?

Di fronte all’ampia scelta di yogurt che si trova nel banco frigo al supermercato probabilmente anche voi vi sarete chiesti cosa comprare. C’è infatti davvero di tutto: dagli yogurt “magri” a basso contenuto di grassi a quelli aromatizzati alla frutta fino ad arrivare a prodotti già pronti da arricchire con cereali, cioccolato o altro.

Diversi yogurt hanno lunghe liste di ingredienti con cui sono preparati ma i nutrizionisti sono concordi sul fatto che lo yogurt migliore è quello fatto con soli due ingredienti: latte e fermenti lattici.

Come ha detto a greenMe Paola Assunta Buccarella, medico e nutrizionista:

Gli elementi base di uno yogurt di qualità (indipendentemente che sia bianco o alla frutta) sono: il latte e due microrganismi, il Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus, che permettono la realizzazione dello yogurt attraverso il processo di fermentazione. I batteri aiutano a rafforzare il sistema immunitario andando a stimolare la flora batterica intestinale e contrastando l’attività di eventuali batteri patogeni. Il latte che si utilizza per preparare lo yogurt viene trasformato dai batteri in modo da aumentarne l’assimilazione e quindi la digeribilità. La scelta migliore dal punto di vista nutrizionale ricade sullo yogurt bianco naturale da latte intero, che si può preparare anche facilmente in casa, a cui si può aggiungere sul momento frutta fresca tagliata a pezzi.

La dottoressa Buccarella ci consiglia inoltre di prestare particolare attenzione alle etichette, controllando sempre la data di scadenza e la lista degli ingredienti, soffermandoci soprattutto su:

La presenza di zucchero: evitando prodotti con zuccheri aggiunti (sciroppo di fruttosio, sciroppo di glucosio, destrosio, etc compresi)

La dicitura “senza grassi” che non sempre equivale a basso contenuto in calorie. Molti yogurt “magri” contengono un’elevata quantità di zucchero o dolcificanti artificiali

Dunque riassumendo, dovremmo scegliere uno yogurt bianco senza aggiunta di zucchero (meglio se biologico aggiungiamo noi)  eventualmente da arricchire con frutta fresca tagliata sul momento e fiocchi di cereali (ad esempio avena).

Per approfondire leggi anche:

Una scelta ancora più salutare e ottima se vogliamo evitare prodotti confezionati ed industriali, è quella di preparare in casa il nostro yogurt a partire da alimenti freschi e biologici. (Leggi anche: Lo yogurt fatto in casa: buono, ecologico e dietetico).

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook