Foto © Glynsimages2013/Shutterstock

Uova di Pasqua: da Kinder a Lidl, sai davvero cosa c’è dentro?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sta per arrivare la Pasqua, una festività che anche quest’anno si presenta difficile, la seconda che passeremo a casa, circondati solo dall’affetto dei famigliari più stretti. Non per questo rinunceremo ad acquistare i prodotti tipici di questo periodo, come le uova di Pasqua, amate da grandi e piccini. Anche per il 2021 le proposte sono moltissime.

In questi giorni nei supermercati troviamo un ampia scelta di uova di Pasqua, adatte a tutti i gusti: al cioccolato a latte, fondente, bianco, gianduia, arricchite con nocciole o altri ingredienti.

Ma come orientarci nella scelta se al gusto vogliamo unire anche una certa qualità?

Come sempre dobbiamo leggere con attenzione etichette e tabella nutrizionale, indicazioni che generalmente troviamo riportate esternamente su quelle alette di carta che circondano l’uovo.

Prestiamo attenzione in particolare a:

  • quantitativo di cacao che, soprattutto nelle varianti al latte, è basso (si aggira intorno al 30%). 
  • grasso utilizzato (che dovrebbe essere burro di cacao e non altre tipologie)
  • quantitativo di zucchero (spesso molto elevato, in alcuni casi oltre il 50% sul totale).
  • lista degli ingredienti in generale (che dovrebbe essere il più possibile corta)
 
  • devono contenere almeno il 45% di sostanza secca totale di cacao (ma meglio se la percentuale è più alta)
  • almeno il 28% di burro di cacao e non meno del 14% di cacao secco sgrassato.

Le uova al latte, invece:

  • devono contenere almeno il 25% di sostanza secca totale di cacao
  • il 14% di sostanza secca totale di origine lattica
  • il 25% di materie grasse totali

Quando possibile, poi, optiamo per uova di Pasqua provenienti dal commercio equo e solidale. Queste garantiscono un giusto salario ai lavoratori del cacao spesso sfruttati (tra loro anche bambini).

Attenzione anche alle sorprese

Apriamo una piccola parentesi sulle sorprese che si trovano nelle uova di Pasqua, in particolare ci riferiamo a quelle dedicate ai bambini e da loro tanto amate. Sulle etichette possiamo leggere l’età per cui quella sorpresa è indicata. Infatti, proprio come per quanto riguarda i giochi, queste possono contenere piccoli pezzi, pericolosi per i bambini sotto i 3 anni che potrebbero ingerirli.

Ma torniamo ora alla scelta delle uova. Per aiutarvi a fare una spesa più consapevole vi riportiamo etichette e valori nutrizionali di alcune uova di cioccolato tra le più acquistate e note (comprese alcune novità di quest’anno).  

L’alternativa rimane quella di provare ad autoprodurle in casa:

Leggi anche: UOVA DI PASQUA: LA RICETTA PER LE UOVA DI CIOCCOLATO FAI-DA-TE

Le etichette a confronto

Kinder Gran Sorpresa

@Kinder

Uovo Gold Bunny Flower Latte – Lindt

@Lindt

 

Balocco Bimba-Bimbo

@Balocco

Me contro Te – Dolfin

@dolfin

 

Chiara Ferragni – Dolci Preziosi

@Cerealitalia

Lyon Gamer

Ingredienti: Zucchero, Burro di Cacao, Latte intero in polvere, pasta di cacao, emulsionante: lecitina di soia, aroma naturale di vaniglia.
Può contenere tracce di frutta a guscio. Senza Glutine. ADATTO PER I CELIACI.

Baci Perugina

@baciperugina

Ferrero Rocher

@FerreroRocherItalia/Facebook

Fondentenero Novi

@elah-dufour

@elah-dufour

@elah-dufour

Uovo di cioccolato bianco – Galak

@Coop

Uovo di cioccolato al latte Favorina (Lidl)

@Lidl

Uovo di cioccolato fondente  – AltroMercato

@altromercato

@Altromercato

@Altromercato

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook