Cucciolo di cane salvato da una scimmia

Quali sono gli spaghetti migliori, senza glifosato, da acquistare al supermercato secondo il test tedesco

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ormai è appurato: la pasta che portiamo in tavola nasconde tracce di glifosato che però, per quanto piccole ed entro i limiti di legge, sarebbe meglio non trovare mai all’interno dei nostri spaghetti. Ma quali sono le marche migliori da acquistare al supermercato se vogliamo evitare la presenza del controverso erbicida? 

Öko-test nel gennaio 2021 aveva pubblicato un test sugli spaghetti con lo scopo di verificare la presenza di tracce di glifosato e altre sostanze controverse all’interno di diverse marche di pasta. Ora lo stesso test è stato ripubblicato, così com’era senza nuovi aggiornamenti (se non il fatto che non troviamo più presente la pasta D’Antelli), nella Guida per bambini e famiglie 2021 del numero di settembre della rivista.

19 le marche di spaghetti a confronto, tutte vendute nei supermercati tedeschi ma molte delle quali prodotte in Italia.

Leggi anche: Spaghetti e glifosato: trovate tracce nella pasta Barilla, Buitoni e Lidl. La classifica del nuovo test tedesco

Cosa aveva scoperto il test? Più della metà delle marche analizzate conteneva effettivamente tracce di glifosato ma questa è solo l’ultima conferma di ciò. Già precedenti test sugli spaghetti, infatti, avevano individuato la presenza diffusa di questo pesticida (sia pur sempre in piccole tracce entro i limiti di legge), un fatto da tenere in considerazione anche se, come scrive Öko-Test:

i livelli di tracce molto bassi trovati qui non sono estremamente pericolosi. 

Noi preferiremmo comunque acquistare una pasta priva di qualunque sostanza controversa. Ma come fare? Quale marca acquistare per evitare il glifosato?

Gli spaghetti senza glifosato

Secondo il test tedesco solo 8 delle 19 marche di spaghetti analizzate sono risultate completamente prive di glifosato. Tra queste l’unica molto nota e utilizzata nel nostro paese è la De Cecco.

Presente anche il marchio biologico Rapunzel. Una buona soluzione potrebbe dunque essere quella di acquistare pasta biologica che dovrebbe scongiurare il rischio glifosato e altri pesticidi (anche se esiste sempre una piccola possibilità di contaminazione).

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Öko-test

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook