@Okotest

Salsicce veg senza carne: tracce di pesticidi e troppi additivi. Tra i peggiori Beyond Meat

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Chi sceglie di non consumare carne in alcuni casi la sostituisce con burger o salsicce vegetali. Ma questi prodotti sono davvero più sani? Cosa contengono? Per scoprirlo un nuovo test ha analizzato 20 referenze.

Che un prodotto non contenga carne non significa automaticamente che sia naturale o sano, la sua salubrità dipende infatti principalmente da ciò che viene usato per sostituire le proteine animali. Molti prodotti industriali e trasformati, ad esempio le salsicce vegetariane o vegane, possono contenere oltre a tofu, proteine ​​della soia, seitan, lupini dolci o verdure, una serie di sostanze controverse, come oli minerali, tracce di pesticidi e additivi vari.

A ricordarcelo è un nuovo test condotto dalla rivista tedesca Öko-Test che ha messo a confronto 20 salsicce vegetariane e vegane.

I risultati

Otto sostituti della carne non superano il test e ottengono il punteggio di “scarso” o “insoddisfacente” ma il risultato più sconcertante è che 18 salsicce vegetariane su 20 (comprese quelle biologiche) contengono idrocarburi saturi di olio minerale (MOSH). In alcuni prodotti queste sostanze si trovavano solo in piccole tracce ma in quattro referenze si arrivava a livelli che la rivista considera “fortemente aumentati”.

Il problema dei MOSH, ricorda Öko-Test, è che possono accumularsi nel grasso corporeo così come nel fegato o nei linfonodi. In un caso, il laboratorio incaricato ha anche trovato idrocarburi di oli minerali aromatici (MOAH), che possono includere anche composti cancerogeni.

Come scrivono gli esperti della rivista, la contaminazione da olio minerale è un problema già identificato in precedenti test sui sostituti della carne. Una possibile fonte di tale contaminazione alimentare può essere l’olio lubrificante utilizzato negli impianti di produzione. Nel caso degli insaccati vegetariani, l’olio minerale potrebbe anche essere penetrato nel prodotto al momento della produzione delle salsicce.

Ma non solo oli minerali, in 5 salsicce vegetariane sono state trovate tracce di pesticidi, tra cui il chlorpropham, sostanza presumibilmente cancerogena il cui uso è stato vietato.

Gli esperti della rivista criticano anche il quantitativo di sale nelle salsicce vegetariane oltre che la presenza di molti additivi. L’elevato consumo di sale a lungo termine può causare l’ipertensione mentre additivi come aromi, estratto di lievito contenente acido glutammico o idrolizzati proteici, cioè proteine ​​trattate chimicamente e scisse, sono considerati negativamente in quanto le nostre papille gustative potrebbero abituarsi a tali gusti falsati e il risultato potrebbe essere quello di perdere il senso naturale del gusto.

La maggior parte dei prodotti biologici nel test mostra che possono essere realizzati anche senza tali additivi.

Tra i prodotti peggiori troviamo il Beyond Meat Bratwurst in cui sono stati trovati MOSH e MOAH oltre che diversi additivi e The Vegetarian Butcher che ha livelli di oli minerali “notevolmente aumentati” oltre che la presenza di additivi.

salsicce vegetariane peggiori okotest

@Okotest

I voti buoni sono davvero pochi. Solo un prodotto ha ricevuto il punteggio massimo, si tratta delle salsicce vegane Viva Maris. Tra i migliori ci sono anche le salsicce Taifun.

salsicce vegetariane migliori okotest

@Okotest

salsicce vegetariane migliori 2 okotest

@Okotest

salsicce vegetariane test okotest

@Okotest

In conclusione, gli esperti della rivista ricordano che le salsicce vegane e vegetariane – come la maggior parte dei sostituti della carne – sono alimenti altamente lavorati e che anche in quanto a Nutri-Score, la tabella a semaforo che ci fornisce i primi indizi sul loro contenuto nutrizionale, la metà dei prodotti finisce con “C”, sei con “B” e solo due ottengono il miglior punteggio “A”.  

E i risultati ottenuti su burger vegani o vegetariani sono molto simili. L’anno scorso la stessa rivista Öko-Test aveva condotto un’analisi proprio sui vegan burger (Leggi anche: Vegan burger a confronto: soia OGM o oli minerali in più della metà dei prodotti (compreso il Beyond Meat).

Fonte: Öko-Test

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook