@barillastudio

Pancake Mulino Bianco, sai cosa c’è dentro?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I pancake sono dolci tipici della colazione americana ma che ormai hanno conquistato i golosi di tutto il mondo, Italia compresa. Si trovano facilmente in commercio diversi preparati che in pochi minuti permettono di avere in tavola le proprie frittelle, da poco però Mulino Bianco ha lanciato dei pancake già pronti, solo da scaldare e farcire a piacimento. Ma che ingredienti contengono?

Ricordano le crepes ma sono più piccoli e spessi. Parliamo dei pancake che tanti di noi amano e preparano in casa, con la ricetta tradizionale o varianti realizzate con farine diverse da quella di grano o con preparati proteici.

Si tratta di dolci perfetti da consumare a colazione o a merenda e, visto che spesso soprattutto la mattina abbiamo poco tempo da dedicare alle preparazioni, c’è chi ha pensato di realizzare dei pancake già pronti. È appunto la Mulino Bianco (proprietà di Barilla) che, circa un mese fa, in occasione del Pancake Day (16 febbraio) ha lanciato i suoi pancake pronti all’uso.

In pratica i dolci si possono mangiare così come sono (anche a temperatura ambiente) ma chi preferisce riscaldarli può farlo nel microonde, in padella o nel tostapane. Ogni pacchetto contiene quattro monoporzioni da due pancake ciascuna.

Come è già avvenuto ad altri prodotti dolciari lanciati sul mercato (ricorderete sicuramente il caso dei Nutella Biscuit introvabili e venduti a prezzi maggiorati sul web) anche i Pancake Mulino Bianco sono andati a ruba e ancora oggi non sono disponibili in tutti i supermercati. 

Ma vediamo adesso gli ingredienti con cui sono preparati i pancake e le informazioni nutrizionali riportate in etichetta.

Ingredienti

Farina di frumento 31,8%, uova fresche 17,1%, olio di girasole, destrosio, zucchero, latte intero fresco pastorizzato 8%, acqua, umidificante: glicerolo, emulsionanti: mono e digliceridi degli acidi grassi, aromi, agenti lievitanti (difosfato disodico, carbinato acido di sodio), sale.

Può contenere tracce di soia.

Oltre agli ingredienti di base: farina (raffinata), uova e olio di girasole, subito dopo troviamo destrosio (che altro non è che glucosio) e zucchero ma anche i mono digliceridi degli acidi grassi. Si tratta di additivi chimici molto utilizzati come emulsionanti che si possono trovare anche sotto la sigla E471.

Questi vengono realizzati a partire sia da fonti vegetali che, anche se più raramente, animali. Al momento non si conoscono effetti negativi per la salute salvo che, comportandosi come qualsiasi  altro grasso all’interno del nostro corpo, bisognerebbe evitare di eccedere nel consumo.

Il problema è che si trovano davvero in tantissimi prodotti.

La composizione di questi pancakes non si discosta di fatto molto da quella di altre merendine. 

Tabella nutrizionale

@Mulino Bianco

Nonostante in bella vista sulla confezione si legge che i pancake sono realizzati con 100% latte fresco italiano e uova fresche da galline allevate a terra, si tratta sempre di un alimento confezionato e industriale, vi consigliamo quando possibile di scegliere l’alternativa fatta in casa. 

Nel seguente articolo trovate diverse ricette di pancake da sperimentare:

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Incendi Sardegna 2021

Le immagini, le storie e i numeri degli incendi che stanno devastando l’isola mettono i brividi

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?