La nuova rubrica di Matteo Viviani su GreenMe

Omogeneizzati: trovate tracce di una sostanza potenzialmente cancerogena in tutte le marche analizzate da Öko-Test

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Al momento dello svezzamento molti genitori per comodità optano per l’acquisto di omogeneizzati a base di verdura, carne, pesce o altri ingredienti. Naturalmente, considerando chi dovrà poi consumarli, questi prodotti dovrebbero essere esenti dalla presenza di sostanze controverse. Un nuovo test mostra invece come diversi marchi contengano tracce di furano, classificato come possibile cancerogeno dall’OMS.

Öko-Test ha analizzato 20 omogeneizzati a base di carne e verdure acquistati a giugno 2021. Il laboratorio incaricato del test è andato alla ricerca di sostanze potenzialmente dannose presenti all’interno dei campioni, in particolare furano, pesticidi, metalli pesanti e germi. Sono stati misurati anche i livelli di nitrati.  

Si tratta di prodotti tipici del mercato tedesco ma in alcuni casi presenti anche in Italia. Ad eccezione di due omogeneizzati sono tutti prodotti biologici.

I risultati 

Öko-Test segnala che tutti e 20 gli omogeneizzati contengono tracce (anche se spesso molto basse) di furano, sostanza classificata come possibile cancerogeno. Come si legge sulla rivista:

È preoccupante, dal nostro punto di vista, che più della metà delle polpe nel test abbia livelli “aumentati” di furano.

Ma come mai il furano si trova nelle pappe per neonati? Gli esperti tedeschi spiegano che questa sostanza si forma quando le verdure vengono riscaldate, fuoriesce nell’aria e non è un problema se si sta cucinando a casa. La situazione è diversa se si parla di produzione industriale: la sostanza infatti si accumula durante la sterilizzazione degli omogeneizzati.

La rivista specifica che negli ultimi anni i produttori sono riusciti ad abbassare significativamente i livelli e nessuno dei contaminanti identificati è estremamente pericoloso (ma ancora meno o nulla sarebbe decisamente meglio). In alcuni studi su animali si è visto infatti che l’assunzione a lungo termine di furano ha portato a danni al fegato e, ad oggi, si sa troppo poco sui danni a lungo termine per l’uomo.

Inoltre:

Finora non esiste un valore limite ufficiale. Nella nostra valutazione, ci basiamo sui valori intorno ai quali si è verificato il primo danno negli studi su animali. Maggiore è la distanza da questi valori, meglio è.

Proprio a causa delle tracce di furano, nessun prodotto del test ha ottenuto il massimo dei voti, solo alcuni raggiungono il “buono” e due omogenizzati sono assolutamente sconsigliati.  

La rivista segnala inoltre un problema con gli omogeneizzati di carne che, si presume, forniscano molto ferro. In tre prodotti del test, tuttavia, il contenuto di ferro è relativamente basso e un fornitore aggiunge difosfato di ferro ai suoi barattoli, ovvero un’integrazione artificiale considerata critica dagli esperti tedeschi dato che ci sono abbastanza fonti naturali di ferro.

Criticata anche la dicitura presente su alcuni omogeneizzati di verdure e carne in cui si legge:  “L’acido alfa-linolenico (ALA) contribuisce allo sviluppo del cervello e delle cellule nervose”.

I prodotti, specifica la rivista, contengono olio di colza, che a sua volta contiene acido alfa-linolenico. Questo può essere convertito nel corpo nell’importante acido grasso omega-3, acido docosaesaenoico (DHA), ma la conversione è molto ridotta nei bambini piccoli. Di conseguenza l’olio di colza non fornisce un contributo rilevante alla fornitura di DHA.

Come abbassare la presenza di furano

Come difenderci dalla presenza di furano negli omogeneizzati già pronti? Öko-Test in proposito scrive: 

Il carico può essere leggermente ridotto se si scalda l’omogeneizzato già pronto con il coperchio aperto e lo si mescola. Quindi parte del furano evapora. L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ipotizza una volatilizzazione del 15-30% circa.

Le marche migliori e peggiori

Tra le marche che ottengono buono vi sono solo referenze tedesche come i prodotti del marchio Alnatura.

omogenizzati migliori test

@Okotest

omogenizzati medi test

@Okotest

Holle ottiene un “soddisfacente” (ha livelli leggermente aumentati di furano) mentre i due prodotti testati Hipp solo una sufficienza (livelli aumentati di furano).

omogenizzati sufficienti test

@Okotest

Gli unici due prodotti sconsigliati dal test sono quelli a marchio Bebivita.

omogenizzati male test

@Okotest

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Öko-Test

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook