Olio evo stoccato senza misure igieniche adeguate: sequestrate 2 tonnellate dai Nas

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sequestrate quasi 2 tonnellate di olio extravergine di oliva di produzione greca perché stoccato senza le opportune misure di sicurezza e di mantenimento della qualità. Succede a Pescara, dove i Nas hanno provveduto al sequestro cautelativo sanitario di 1.880 kg di olio extravergine di oliva proveniente dalla Grecia.

L’oleificio, inoltre, era privo dei requisiti minimi di igiene e strutturali.

Alla legale rappresentante dell’oleificio sono stati contestati lo stoccaggio dell’olio extra vergine in serbatoi mancanti delle necessarie certificazioni, così come anche il trasporto dell’olio in veicoli che non erano mai stati registrati alla Asl competente. La titolare dovrà ora rimuovere le non conformità riscontrate.

I Nas di Pescara hanno agito, come si legge nella nota del Ministero della Salute, nel corso di “servizi opportunamente pianificati nel settore degli oli vergini di oliva svolti in collaborazione col Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari”.

Le frodi alimentari

Non solo condimenti (tra cui olio ma anche salse e spezie), ma anche alcol e cereali sono i prodotti sui quali si concentrano maggiormente le frodi alimentari.

L’operazione Opson VIII  coordinata da Europol e in Interpol in 78 paesi e durata da dicembre 2018 ad aprile 2019, ha portato al sequestro di cibi e bevande per oltre 100 milioni di euro e all’arresto di oltre 600 persone. In totale, sono state sequestrate circa 16mila tonnellate di alimenti e 33 milioni di litri di bevande potenzialmente pericolose

In Italia, sempre i Nas hanno sequestrato nel mese scorso vaste quantità di olio di semi, di soia e di girasole addizionato con clorofilla e betacarotene per farlo assomigliare all’olio extravergine.

Come sempre, inutile dire che ci piacerebbe sapere i nomi delle marche, anche se sono in corso indagini, per una maggiore tutela e consapevolezza del consumatore.

Leggi anche:

Olio extravergine di oliva: ecco perché diffidare dalle offerte low-cost
Olio di oliva contraffatto: maxi sequestro in tutta Italia

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook