Tappeto per il bagno fai da te con ritagli di tessuto

tappeto2

Tappeti fai-da-te. C’è chi li ha realizzati con i centimetri da sarta e chi invece ha preferito usare le cravatte vecchie del proprio marito. Se non avete a disposizione né questi materiali, né sughero o vecchi orsacchiotti, potete ugualmente creare un fantastico tappeto per il bagno.

Tutto quello di cui avrete bisogno sono solo ritagli di tessuto. Prendete vecchi asciugamani e accappatoi ormai consumati e, invece di gettarli, date loro nuova vita intrecciandoli semplicemente a una rete antiscivolo per tappeti, che potrete facilmente trovare nei ferramenta più attrezzati o nei negozi di bricolage.

Il processo richiede un po’ di tempo e molta pazienza, ma il risultato è gratificante: otterrete un comodo tappeto fatto con le vostre mani senza aver gettato via nulla.

Materiali necessari:

Tessuti diversi

Forbici

Rete antiscivolo per tappeti (si trova anche da IKEA o nelle mercerie)

Procedimento:

tappeto

1) Prima di tutto assicuratevi che i tessuti siano ben lavati.

2) Scegliete la dimensione desiderata del tappetino da bagno e poi tagliate la griglia

3) Preparate i tessuti tagliandoli a strisce di circa 15 cm di lunghezza e 2 di larghezza cm

4) Inserite ogni strisciolina in un quadrato della rete facendo un doppio nodo (il consiglio è di lavorare in verticale)

5) Assicuratevi che siano tutte rivolte nella stessa direzione

Roberta Ragni

Fonte e foto

LEGGI ANCHE:

Come creare un tappetino con i tappi di sughero
Tappetini ed eco-zerbini: 5 idee per realizzarli dalla spazzatura
Tappeti colorati e psichedelici: ecco come ti riciclo l’orsacchiotto del cuore

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

Schar

Il pane senza glutine: tipi di pane e cereali utilizzati

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

Decathlon

Hai una bici usata? Torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

tuvali
seguici su Facebook