Scuola di plastica! Studenti costruiscono la propria aula all’aperto riciclando 3.000 bottiglie

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I bambini di una scuola inglese hanno utilizzato un insolito materiale per costruire da soli la propria aula all’aperto. Si tratta della plastica riciclata di 3000 bottiglie.

Un ottimo “lavoretto” di riciclo creativo è quello realizzato dagli alunni della scuola elementare RC di St Mary ad Accrington, nel Lancashire, che hanno trasformato due tonnellate di plastica riciclata in “mattoni ecologici” per costruire un’aula all’aperto.

Questa comprende una zona lettura, tavoli e sedie e una capanna realizzata interamente con bottiglie riempite con cellophane e involucri di plastica. I bambini hanno utilizzato cucchiai di legno per schiacciare le bottiglie che hanno raccolto con l’aiuto di genitori, amici e tutta la comunità in modo da realizzare i mattoni della loro aula, che pesano 700 g ciascuno.

Come ha dichiarato il preside Michael Mashiter:

“Siamo riusciti a produrre 3.000 mattoni, il che equivale a circa due tonnellate di plastica che abbiamo salvato dall’andare in discarica. Di questi, 600 sono stati utilizzati per costruire la capanna, che è ora una parte permanente della classe all’aperto. (…) I mattoni sono davvero forti ed è incredibile quanta plastica puoi inserire in ognuno di essi. Ci vogliono due settimane per creare un singolo mattone perché devi usare un cucchiaio di legno per schiacciare la plastica al suo interno”.

Mashiter si è ispirato ad un progetto realizzato da un’associazione di beneficenza che aveva contribuito a costruire mattoni simili per costruire scuole in Cambogia.

Un’ottima idea per riciclare questo materiale ma anche per insegnare ai bambini il rispetto dell’ambiente e l’importanza di ridurre il più possibile l’utilizzo di plastica, incoraggiandoli a riutilizzare le cose.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook