Gumdrop: le scarpe da tennis fatte con i chewing gum raccolti in strada

gumdrop

Gomme da masticare che si trasformano in scarpe da tennis. Quante volte vi è capitato di trovare un chewing gum sotto la scarpa? Una cosa fastidiosissima e di grande impatto ambientale, ma grazie a questa invenzione anche loro possono avere una nuova vita.

Vi ricordate di Anna Bullus, la studentessa ambientalista e di Gumdrop il suo sistema di raccolta delle gomme da masticare per poi trasformarle in qualcosa di utile e bello? Dopo aver realizzato posate, bicchieri, portachiavi e tanto altro, ha adesso lanciato sul mercato un nuovo prodotto riciclato: scarpe da tennis in collaborazione con la ditta Xplct e realizzate appunto con il Gum-tec®, ossia il materiale riciclato dalle gomme da masticare.

Esattamente come per gli altri prodotti, anche qui le gomme da masticare vengono trasformate in un polimero modellabile, il BRGP (Bullus Recycled Gum Polymer). L’idea di fare qualcosa con le gomme, è venuta ad Anna Bullus per caso: mentre tornava a casa dall’Università ha notato tantissimi chewing gum gettati per strada.

gumdrop

Solo a Londra, come si legge nel sito di Gumdrop Ltd, vengono buttate oltre 30mila gomme e ogni anno il governo spende 150milioni di sterline per ripulire le strade.

gumdrop2

Da lì il pensiero di creare dei recipienti ad hoc: Gumdrop e Gumdrop on-the-go, cestini rosa appositamente progettati per lo smaltimento dei chewing gum. Una volta pieni, l’intero Gumdrop insieme al suo contenuto viene riciclato per produrre nuovi materiali.

E, come dicevamo, dopo posare e bicchieri, adesso tocca alle scarpe, naturalmente rosa. I contenitori attualmente si trovano in Gran Bretagna e negli Usa, a Jackson, nel New Jersey.

Che ne pensate?

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Foto

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook