Fuorisalone 2019: il robot gigante in plastica riciclata che trasforma i tuoi rifiuti in portachiavi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sei metri di plastica riciclata: è RoBOTL, il supereroe della sostenibilità che domina Piazza XXV Aprile a Milano in occasione del FuoriSalone. Un’installazione green che lancia un messaggio molto importante, vediamo quale.

E’ gigante, ma non mostruoso e sarà esposto fino al 14 aprile. RoBOTL è un’installazione sulla sostenibilità realizzata da Timberland in collaborazione con lo studio di Giò Forma (Cristiana Picco, Claudio Santucci e Florian Boje) ed interamente realizzata in materiali riciclati, riciclabili e smaltibili.

Materiali che sono stati recuperati dall’associazione Re Mida che si occupa proprio del riciclo e riuso creativo dei rifiuti plastici. Questo supereroe che ha l’arduo compito di difendere l’ambiente è fatto di 8mila bottiglie e altri componenti.

Ma non solo, accanto ha una Recycling station, creata in collaborazione con Precious Plastic, composta da due macchinari, un tritatutto e una pressa, che permettono di trasformare i rifiuti in piccoli oggetti e portachiavi.

Un modo simpatico e geniale per mostrare come ciò che non serve più, può avere una nuova vita. D’altronde, il messaggio che i designer lanciano è proprio questo: gli elementi inquinanti possono diventare qualcosa di significativo.

robotl

Il nome RoBOTL prende ispirazione dalla nuova collezione footwear brevettata di Timberland e si inserisce nel concept di questa edizione di Brera Design District, Design your Life: la progettazione sostenibile e consapevole delle proprie scelte.

L’installazione è già un successo perché sono tantissimi coloro che hanno portato oggetti di plastica per avere in cambio altre cose. Un modo efficace, quindi, per sensibilizzare sulla problema dell’inquinamento, partendo proprio dall’educazione ambientale per i più piccoli.

robotl1

Nell’area di RoBOTL si svolgono, infatti, workshop sulla sostenibilità, il riciclo e la differenziata. A fine Fuorisalone, l’installazione avrà una terza vita: una parte verrà smantellata per creare gadget da donare ad un’associazione no profit, mentre Ambiente Nordmilano contribuirà allo smaltimento certificato degli altri elementi.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook