©Shutterstock/Denis Makarenko

#RecyclingHeroes: da Leonardo DiCaprio ai Coldplay, le voci più potenti che stanno facendo la differenza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scopri chi sono i 9 RecyclingHeroes selezionati dalla Global Recycling Foundation in occasione della Giornata mondiale del riciclo 2021

Il 18 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale del riciclo 2021. Quest’importante celebrazione è stata istituita nel 2018 dalla Global Recycling Foundation, che ha deciso di dedicare l’edizione di quest’anno ai Recycling Heroes, ovvero quelle persone che hanno dimostrato il loro impegno contro lo spreco delle risorse e a difesa del nostro Pianeta. Tra questi non ci sono soltanto Di Caprio, i ColdPlay ola giovane attivista svedese Greta Thunberg, divenuta paladina della lotta contro il cambiamento climatico, ma anche altre figure meno conosciute che stanno sensibilizzando l’opinione pubblica sull’importanza del riciclaggio, facendo realmente la differenza per l’ambiente.

Ecco i 9 Recycling Heroes selezionati tra gli “attivisti più “potenti”:

Leonardo DiCaprio

Ormai da diversi anni la star di Hollywood è sceso in campo per difendere l’ambiente e lo ha fatto in maniera concreta, con maxi donazioni e progetti che si occupano di preservare il Pianeta dai cambiamenti climatici e di tutelare i diritti degli animali. Attraverso The Leonardo DiCaprio Foundation, l’attore si impegna a supportare le cause ambientali più urgenti a livello mondiale.

Leggi anche: DiCaprio e altre star chiedono a Biden di diventare il Presidente del clima

Hilda Flavia Nakabuye

Hilda Flavia è un’attivista 23enne, con origini ugandesi, impegnata a difesa dell’ambiente. La ragazza, che sostiene anche la lotta contro le discriminazioni di genere e il razzismo, è una dei leader di Fridays for Future Uganda.

Sir David Attenborough

Sir David Attenborough è uno dei divulgatori scientifici più famosi al mondo, apprezzato soprattutto per la serie di documentari The Blue Planet, in onda sulla BBC. Da anni cerca di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle conseguenze nefaste del riscaldamento globale e dell’inquinamento, in particolare quello legato alla plastica.

Leggi anche: Sir David Attenborough risponde alla domanda sui dinosauri di Otis, 4 anni

Coldplay

La celebre band britannica ha a cuore il Pianeta. Un paio di anni ha rilanciato il dibattito sull’impatto ambientale, annunciando che non avrebbe più suonato dal vivo fino a quando avrebbe trovato un modo per rendere i suoi i concerti più eco-sostenibili.

Greta Thunberg

La giovane attivista svedese non ha bisogno di presentazioni. I suoi discorsi, pieni di rabbia e delusione, sul clima sono entrati nella storia. Dal suo coraggio e dalla sua determinazione è nato il movimento ambientalista globale Fridays for Future. Per il suo impegno per il clima, Greta Thunberg  è stata candidata al Premio Nobel per la pace per ben due volte.

Leggi anche: “Non c’è più tempo per i piccoli passi”. Greta Thunberg zittisce di nuovo gli economisti a Davos

Hannah Testa

A soli 17 anni, Hannah Testa ha intrapreso una battaglia per diffondere degli stili di vita maggiormente più sostenibili. Vegana e appassionata di politica, ha fondato un’organizzazione no-profit dal nome Hannah4Change, che tenta di ridurre gli impatti ambientali sul Pianeta. 

Ellen MacArthur

Ellen MacArthur è una velista inglese di 25 anni, divenuta un’icona dell’economia circolare. Nel 2010 ha lanciato la Ellen MacArthur Foundation, che sviluppa e promuove l’economia circolare nel mondo, ispirando aziende, università e istituzioni di tutto il mondo. 

Moejo‪h‬ Oluwaseyi

Moejo‪h‬ Oluwaseyi è una ragazza nigeriana che a soli 17 anni ha deciso di impegnarsi per promuovere il riciclo, dando vita all’U-Recycling Initiative Nigeria, coinvolgendo numerosi giovani del suo Paese nella missione per un mondo migliore e più sostenibile.

Natalie Fee

L’attivista ambientale, originaria di Bristol, si è distinta per il suo impegno contro l’uso della plastica. Nel 2014 ha avviato una campagna senza scopi di lucro, dal nome City to Sea, finalizzata a ridurre l’inquinamento e a diffondere la cultura del plastic-free.

Fonte: Global Recycling Foundation

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook