@123rf/choreograph

Halloween: scopri come realizzare una maschera per bambini con materiale di riciclo ispirata ai coloratissimi teschi messicani

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I travestimenti e le maschere ispirate al Dìa de los muertos messicano sono sempre più apprezzati anche alle nostre latitudini, complice il film d’animazione “Coco” che ha contribuito alla fama internazionale di questa importante ricorrenza. Spesso confusa con Halloween ma in realtà molto diversa.

Niente mostri paurosi, niente tristezza o atmosfere cupe, il Dìa de los muertos è una celebrazione malinconica ma al tempo stesso gioiosa, che riunisce le persone intorno ai cari defunti, per ricordarli e farli così rivivere almeno per qualche giorno. Si dice infatti che solo in questo periodo dell’anno i morti possano far ritorno sulla Terra. Non per spaventare o incutere timore, ma per riunirsi ai vivi. Un’occasione talmente speciale, e rara, che merita di essere celebrata con grande partecipazione.

Spirito vivace e variopinto che contraddistingue anche i teschi di zucchero tipici del Dìa de los muertos, chiamati calaveras. Che sempre più spesso ispirano tatuaggi e make-up a tema, ma anche maschere da indossare sul viso. Rispetto ai teschi classici, molto più tetri e inquietanti, le calaveras, con i loro colori frizzanti, fanno subito allegria.

E allora ispirati ai teschi messicani per realizzare una maschera per bambini fai da te, attingendo a quell’inesauribile risorsa che è il riciclo creativo. Una buona occasione per coinvolgere i bambini, stimolarne la creatività, insegnare loro l’importanza del riciclo e al tempo stesso renderli curiosi verso le altre culture. 

Maschera fai da te di Halloween ispirata ai teschi messicani con piatto di carta

Basta qualche fiore e un tocco di colore nei punti giusti per trasformare un semplice piatto di carta in un bellissimo teschio messicano. In realtà te ne occorrono almeno due: il primo rimane integro, il secondo va tagliato seguendo le istruzioni di Les Moustachoux.

Dopodiché ti basterà dipingere i vari dettagli usando dei pennarelli dai colori vivaci come gli Uni Posca, aggiungere il cordino elastico e qualche fiore di carta velina sulla sommità del teschio. 

Questa versione della maschera è ancora più facile. Ti basta disegnare la sagoma del teschio sul piatto di carta e ritagliarla, praticando due fori in corrispondenza degli occhi. 

Maschera di Halloween ispirata ai teschi messicani con cartoncino riciclato

Il cartoncino è un materiale molto versatile che puoi sfruttare per creare moltissime cose. Se ne hai qualche foglio da parte, recuperalo per creare una maschera di Halloween carina e divertente.

Happythought ti spiega passo passo come realizzarla partendo da un cartamodello stampato su cartoncino. Ritaglia il cartamodello facendo dei fori in corrispondenza degli occhi e del naso. Coloralo e assembla le varie parti con l’aiuto della colla e del nastro adesivo. Infine aggiungi qualche fiore, foglia e piuma di cartoncino sulla sommità. 

Se vuoi un progetto più easy, ecco una maschera da calavera realizzata su cartoncino bianco. Basta disegnare la sagoma del teschio sul cartoncino, ritagliarla con le forbici, praticare due fori in corrispondenza degli occhi e decorare il teschio con i pennarelli. Aggiungi un bastoncino di gelato per sostenere la maschera e il gioco è fatto. 

Puoi anche stampare dei teschi già pronti e aggiungere il bastoncino da gelato sul retro. Carinissimi anche i mini pon pon applicati sui bordi, che puoi creare con il fai da te. 

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook