Queste cannucce ecologiche fatte con l’erba si decompongono in soli 15 giorni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Erba per produrre cannucce biodegradabili. Se la carta non è un esattamente il materiale più adatto per creare aggeggi che vanno a contatto con i liquidi, perché non fare cannucce con l’erba?

È l’idea che già nei mesi scorsi era venuta in mente al vietnamita Tran Minh Tien, che aveva inventato un modo 100% sostenibile per sorseggiare bevande e drink senza usare le dannose cannucce di plastica, difficili da smaltire e molto pericolose soprattutto per la fauna marina.

Nei mesi scorsi, una nuova campagna Kickstarter ha avviato una raccolta a favore di un’altra startup, La Couleur Monochrome fondata da Stanislav Poliakof, russo di nascita ma vietnamita d’adozione, per portare le cannucce d’erba sul mercato.

La campagna ha raggiunto quota 17.462 euro, purtroppo senza centrare l’obiettivo fissato di 25mila entro la data prevista di fine raccolta fondi.

Un gran peccato, perché il progetto avrebbe potuto rivoluzionare davvero il mondo, mettendo fine alla produzione di cannucce di plastica.

cannucce erba

©Stanislav Poliakof

Erba a stelo cavo, per essere precisi. Viene coltivata e raccolta a mano nel meraviglioso delta del Mekong in Vietnam, quindi tagliata (l’erba si rigenera nel giro di un anno) in sezioni di circa 20 centimetri e disinfettata mediante ebollizione, non usando sostanze chimiche aggressive.

Il prodotto finito è adatto sia per bevande calde che fredde ed ecco la parte migliore: la cannuccia si decompone in soli 15 giorni.

Sono più di 12 milioni le tonnellate di plastica che ogni anno finiscono in mare.

Anche se le soluzioni in atto sono tante, purtroppo la totale eliminazione sembra impossibile in tempi brevi.

Per questo è utile valutare alternative naturali e biodegradabili e le cannucce in materiale biodegradabile è una delle possibili soluzioni.

Ci auguriamo che il progetto venga lo stesso portato avanti.

 

Fonte: La Couleur Monochrome Facebook

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook