©Anna Molcharenko/Shutterstock

Bucce di patate, non buttatele! Trucchi e idee furbe per riciclarle

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Buttate via le bucce di patate? Se è così, dopo aver letto quest’articolo e conosciuto tutti i loro benefici, non vorrete farlo più.

A tutti piacciono le patate, ma possiamo dire lo stesso delle loro bucce? Forse non le avevate mai considerate eppure hanno diversi benefici che purtroppo non sfruttiamo e senza saperlo le buttiamo nella spazzatura privandoci dalle loro molteplici proprietà. Scopriamole insieme e vediamo come possono essere riutilizzate. (LEGGI anche: 20 usi alternativi delle patate)

I molteplici benefici della buccia di patate

©Sea Wave/Shutterstock

Le bucce di questo tubero contengono polisaccaridi, noti anche come fibre alimentari, sono una ricca fonte di potassio e, seppur in minori quantità, contengono vitamina C, vitamina B, tiamina, riboflavina, niacina e tanti altri minerali come il calcio, il magnesio, lo zinco e il ferro. Facendo il paragone con il resto della patata, la buccia contiene molte più sostanze nutritive: 100 grammi contengono 7 volte più calcio rispetto alla stessa quantità del purè di patate.

Ecco alcuni dei benefici che apporta alla nostra salute:

Una buona digestione

La buccia delle patate è costituita da fibre alimentari che aiutano il tratto gastrointestinale a svolgere al meglio la sua funzione. Le fibre alimentari aiutano a rallentare l’assorbimento delle sostanze nutrienti nello stomaco dando in questo modo la sensazione di soddisfazione. Inoltre, facilitando il movimento dell’intestino alleviano la stitichezza, prevengono l’assorbimento di materiale tossico e del colesterolo cattivo nell’intestino e hanno un effetto disintossicante sul corpo.

Migliora la circolazione

Grazie alle sue proprietà antiossidanti, cicatrizzanti e antibatteriche, una tisana alla buccia di patate vi aiuterà a migliorare la circolazione e ridurre l’infiammazione. Dopo aver sbollentato le vostre patate, non buttate mai l’acqua di cottura, ma bevetela calda o fredda.

Aiuta la guarigione delle ferite

Le bucce di patate contengono proprietà antimicrobiche e cicatrizzanti che aiutano nella guarigione delle ferite. Grazie alla loro ottima capacità curativa prevengono infatti la crescita di batteri e funghi, evitando così lo sviluppo di infezioni nella ferita. Non è un caso se la buccia bollita viene utilizzata come materiale da bendaggio per le ustioni, avendo la capacità di evitare la perdita della pelle superficiale.

Contribuisce a prevenire il rischio di malattie cardiovascolari

Il potassio contenuto nella buccia della patata riduce il rischio di un possibile infarto, le fibre alimentari impediscono l’assorbimento del colesterolo cattivo a livello intestinale. Per questo la buccia aiuta a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, evitando il rischio di malattie cardiovascolari.

Previene l’invecchiamento

Le bucce di patate possono idratare la pelle e rilasciare antiossidanti, riducendo così la comparsa di rughe e proteggendo allo stesso tempo da infiammazioni e infezioni della pelle.

Ora che conosciamo i loro benefici, vediamo come possiamo riutilizzarle nel quotidiano.

Come riutilizzare le bucce di patate in cucina

Sebbene la maggior parte delle volte le patate vengano cucinate senza la pelle, anche la buccia si mangia ed è un ottimo spuntino che potreste abbinare con alcuni condimenti. Attenzione però, dovete esserne certi di disporre di un prodotto fresco, colto al massimo da cinque mesi, di stagione, conservato lontano da fonti luminose, privo di germogli e proveniente da agricoltura biologica altrimenti è meglio sbucciarle.

Le patate vecchie, germogliate o esposte alla luce del sole presentano una concentrazione più alta di solanina – un alcaloide utile a difendersi da insetti e funghi che, assunto in grandi quantità, risulta essere tossico per l’essere umano – rispetto alle patate mature e consumate entro cinque mesi dalla raccolta. Le patate biologiche poi presentano una quantità di solanina minore del 30% rispetto a quelle coltivate con metodo convenzionale.

Dopo questi accorgimenti, ecco alcune idee per ridurre gli sprechi e sfruttare le bucce di questo tubero:

Bucce di patate “fritte”

©Currie-Killick/Shutterstock

Questo è uno spuntino gustoso che richiede uno sforzo minimo, il risultato sarà uno snack sfizioso con una consistenza più leggera rispetto alla ricetta classica che, anche nella versione al forno, riesce comunque a mantenere lo stesso sapore tostato delle patatine fritte.

Ingredienti:

  • Bucce di patate crude
  • olio extravergine di oliva b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione:

  1. Lavate bene, tagliate le bucce di patate in pezzi medi e mettetele in una teglia da forno.
  2. Condite le bucce a vostro gradimento con sale e pepe (o con le vostre spezie preferite) e aggiungete un filo di olio.
  3. Mettete in forno per circa 8-10 minuti a 180°C finché non risultano croccanti.
  4. Ecco le vostre bucce di patate, assaggiatele calde con delle salse di accompagnamento.

Opzionale: Invece del forno, potete friggerle in abbondante olio.

Barchette di patate alla zucca

©Magdanatka/Shutterstock

Questa è un’altra ricetta squisita che dovete assolutamente provare. Sebbene necessiti di più tempo per essere realizzata, rimane sempre una ricetta semplice con cui sfruttiamo tutte le parti della patata.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 4 patate novelle di dimensioni medie
  • 400 gr zucca
  • 200 gr di ricotta
  • sale qb
  • pepe qb
  • olio extravergine di oliva qb
  • parmigiano
  • cipollotto (opzionale)

Preparazione:

  1. Mentre preriscaldate il forno a 180°, lavate bene le patate e tagliatele orizzontalmente senza togliere le bucce in modo tale da ottenere delle barchette.
  2. Ungete entrambi i lati delle barchette con un goccio di olio e posizionatele a pancia in giù su una teglia ricoperta da carta forno.
  3. Continuando, tagliate la zucca a cubetti e posizionatele accanto alle patate ungendole con un goccio di olio.
  4. Con il forno ormai preriscaldato, mettete le verdure in forno e cuocetele per circa 8 – 10 minuti.
  5. Dopodiché girate le patate e continuate la cottura per altri 10 minuti fino ad ottenere delle tenere verdure.
  6. Con l’aiuto di un cucchiaio svuotate le patate facendo attenzione a non danneggiare le bucce.
  7. In una ciottola a parte, con una forchetta schiacciate la “polpa” della patata che avete appena tolto insieme alla zucca, condite con sale e pepe e aggiungete il formaggio.
  8. Farcite le bucce di patate con il composto che avete appena preparato.
  9. Ripassate in forno per altri 5 minuti.
  10. Barchette di patate alla zucca pronte!

Crostini di patate

Per dare più sapore e un tocco croccante alle vostre zuppe o alle vellutate, potreste provare al posto dei classici crostini, quelli realizzati con le di bucce di patate. Oltre a donare originalità alle vostre pietanze, miglioreranno il loro contenuto nutrizionale, non ve ne pentirete!

Ingredienti:

  • Bucce di patate
  • olio extravergine di oliva b.
  • Sale q.b.

Preparazione:

  1. Lavate e tagliate le bucce di patate in pezzi piccoli e mettetele in una teglia da forno.
  2. Aggiungete sale e un filo di olio.
  3. Mettete in forno per circa 8-10 minuti a 180°C finché non risultino croccanti facendo attenzione a non bruciarle.
  4. Dopo averle lasciate raffreddare, tagliatele in piccoli pezzi che potrete cospargere nella vostra zuppa o vellutata.
  5. Assaporate la vostra pietanza.

Come riutilizzare le bucce di patate per la bellezza

Addio borse sotto gli occhi

Potete usare le bucce di patate per eliminare il gonfiore delle borse sotto gli occhi. Per farlo, dovete metterle in freezer per circa 15 minuti, poi applicarle sulle borse dalla parte tagliata e tenerle per almeno 10 minuti, finché non si saranno scaldate a contatto con la pelle. I micronutrienti contenuti nella buccia insieme al freddo sono ottimi drenanti che vi aiuteranno a risolvere o a ridurre il problema.

Eliminare le macchie sul viso

Le bucce di patate possono essere utilizzate anche per rimuovere le macchie dal viso. Frullate le bucce di 2 patate con un po’ di yogurt bianco e un cucchiaino di curcuma. Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, applicatelo sul viso pulito e lasciatelo agire per 20 minuti. Dopodiché, lavate il viso con acqua tiepida e idratatelo con la vostra crema abituale. Puoi ripeterlo tutte le volte che vuoi.

Schiarire le ascelle con la buccia di patate

Per rimuovere le macchie dalle ascelle, potete applicare la buccia di patata sulla zona che vorreste schiarire lasciandole agire per mezz’ora prima di farvi la doccia. Un’altra alternativa molto efficace è usare un po’ dell’acqua dove avete bollito le patate, mescolarla con limone e bicarbonato – due sbiancanti naturali – e applicare il composto sulle ascelle. Per questo ultimo rimedio, assicuratevi di non avere tagli o di non esservi appena rasate perché il limone potrebbe irritare la vostra pelle.

Scurire i capelli bianchi

©P_WON/Shutterstock

Questo è un trucco che viene utilizzato fin dall’antichità per scurire i capelli grigi usando l’amido contenuto nelle bucce di patata. Basterà utilizzare l’acqua in cui avete bollito le patate oppure – nel caso non l’abbiate fatto – mettere a bollire le bucce per circa 30 minuti a fuoco basso. Dopodiché lasciate raffreddare a temperatura ambiente, filtrate e utilizzate il liquido per risciacquare i capelli a fine lavaggio.

Questo rimedio funziona specialmente con i capelli scuri. L’efficacia di questo trattamento è dovuta al fatto che la buccia di patata attiva un enzima nei capelli che scurisce gradualmente i capelli bianchi. Potete ripetere questo trattamento tutte le volte che volete senza problemi, dal momento che non danneggia né i capelli né l’ambiente.

A prescindere dall’ avere o meno i capelli bianchi, questo rimedio naturale è ottimo per tonificare e fortificare i capelli.

Come riutilizzare le bucce di patate per pulire

Vi avevamo detto che ci sono tanti modi per usare per le bucce di patate. Anche durante le pulizie domestiche si dimostrano un importante alleato. Grazie alle loro proprietà possono sostituire molte delle sostanze chimiche usate normalmente che sono dannose per la salute e per l’ambiente. Vediamo come possiamo usarle:

Sgrassatore ecologico fai da te

A differenza degli sgrassatori in commercio, l’uso delle bucce di patate aiuta la cura dell’ambiente ed evita le reazioni allergiche che di solito provocano le sostanze chimiche. Tuttavia, bisogna considerare che la durata di questo prodotto naturale è breve. Basterà mettere l’acqua di patate in uno spruzzino e utilizzarlo per sgrassare le zone unte della cucina. Noterete quando strofinate che lo sporco si stacca più facilmente.

Nel caso doveste pulire delle superfici difficili come pentole bruciate o unte, utilizzate direttamente la buccia della patata insieme al sale grosso e strofinate facendo movimenti circolari.

Posate brillanti

Se avete bisogno di togliere le macchie dalle posate, soprattutto quando sembrano difficili da rimuovere, basta strofinare la buccia delle patate e vedrete che usciranno molto facilmente, restituendo alle posate una bella lucentezza.

Le bucce di patate nel giardino

Se non sai cos’altro fare con le bucce di patate, puoi separarle dal resto della spazzatura e usarle come compost per il giardino, le vostre piante le adoreranno.

Dalla cucina, ai trattamenti di bellezza e ai prodotti per la pulizia domestica, ora che conoscete tutti i loro incredibili benefici e le diverse utilità, ci chiediamo: avrete ancora voglia di buttare le bucce di patate?

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Comunicatrice sociale specializzata in giornalismo ambientale e terzo settore, un master in Comunicazione Ambientale e uno in Innovazione Sociale. In greenMe ha trovato il suo habitat ideale.
Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Incendi Sardegna 2021

Le immagini, le storie e i numeri degli incendi che stanno devastando l’isola mettono i brividi

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook