take away rifiuti

Il take-away è un modo comodissimo per un pranzo o una cena in cui non abbiamo voglia di cucinare o abbiamo terminato la scorta di viveri. I pasti a domicilio o consumati al di fuori del ristorante producono, però, una bella quantità di rifiuti in quanto per il loro confezionamento si fa largo uso di stoviglie e contenitori usa e getta. È possibile però limitare tutto questo spreco con un po' di creatività. Ecco alcune idee.

1) Cartone della pizza

Pizza-Box-Chalkboard

I cartoni della pizza, se sono puliti, dovrebbero essere gettati insieme alla carta per quanto riguarda la raccolta differenziata, mentre, se sporchi, dovranno essere destinati al bidone dell'umido o al sacco dei rifiuti indifferenziati, a seconda dei regolamenti vigenti nel proprio Comune di appartenenza. I cartoni della pizza puliti possono essere utilizzati anche per far divertire i più piccoli, ad esempio realizzando un cavalletto per dipingere o per disegnare, magari applicandovi anche una lavagnetta su cui scrivere con dei gessetti colorati, oppure potranno essere impiegati per disegnare e colorare una finta pizza in cartone, in modo da fare divertire i più piccoli in occasione di giochi pomeridiani o feste di compleanno.

cardboardpizza14

Il cartone delle pizze si adatta anche a numerosi lavoretti ed alla realizzazione di decorazioni da appendere grazie all'inserimento di un nastrino colorato.

I cartoni della pizza possono inoltre essere utilizzati per realizzare uno straordinario "forno solare":

forno solare pizza

Leggi anche:

- Raccolta differenziata: dove buttare il cartone della pizza?

2) Posate di plastica usa-e-getta

spoon-mirror-0709-de

La destinazione delle posate di plastica che accompagnano i piatti take-away, dopo il loro utilizzo, è solitamente il bidone della spazzatura. È probabile però che inizierete a lavarle e conservarle mano a mano dopo aver osservato quanto possa essere originale realizzare grazie ad esse la cornice di uno specchio. Per specchi di una certa grandezza potrebbe essere necessario l'impiego anche di cento pezzi tra cucchiaini e forchette, a seconda delle vostre preferenze, ma esse potranno essere utilizzate anche per contornare specchi di dimensioni minori o per realizzare cornici all'interno delle quali inserire stampe o fotografie. Potrebbe esservi inoltre utile conservare per progetti simili anche cucchiaini, palette e stecchini dei gelati.

3) Contenitori per alimenti

Persino i contenitori per alimenti dei take-away, spesso realizzati in cartoncino lucido o plastificato, possono essere reinventati per la creazione di oggetti decorativi, come piccole lanterne o portacandele da utilizzare all'interno della propria abitazione o all'esterno, in particolare durante l'estate. Potranno purtroppo essere utilizzati esclusivamente i contenitori puliti. Sarebbe necessario dunque poter estrarre con attenzione gli alimenti da essi in modo da non sporcarli. Nel caso di contenitori in cartoncino plastificato, potrebbe non essere difficile eliminare qualche eventuale macchia con l'aiuto di un panno umido. Gli attrezzi necessari per la realizzazione del progetto sono facilmente reperibili. Potrete seguirne il procedimento tramite il seguente video:

4) Vaschette di polistirolo

Le vaschette di polistirolo possono essere lavate e riutilizzate in numerosi modi, compreso il trasporto di nuovi alimenti nel caso si abbia la necessità di portare con sé il proprio pranzo al sacco a scuola o in ufficio. Possono inoltre anche essere impiegate per riporre in frigorifero frutta, verdura o altri cibi.

Chi ha dei bambini le potrà utilizzare per realizzare delle tavolozze su cui mescolare i colori a tempera nei momenti più artistici. Possono inoltre essere forate sul fondo per ottenere dei semenzai a costo zero. Se desiderate progetti ancora più creativi, provate ad utilizzarle per realizzare dei coloratissimi sottobicchieri.

sottobicchieri

5) Vaschette di plastica

Le vaschette di plastica possono avere riutilizzi quotidiani simili a quelli delle vaschette di polistirolo. Potranno dunque essere lavate, asciugate e riutilizzate per contenere altri alimenti od oggetti. Tenetene ad esempio una a portata di mano vicino o sotto al lavello della cucina per riporvi le spugne ed i panni che utilizzare per la pulizia o per lavare i piatti. Utilizzatene altre per appoggiare i contenitori dei detersivi sia in bagno che in cucina, o per le bottiglie di olio e aceto, in modo da evitare che alcune gocce dei prodotti rimaste su di essi possano macchiare i mobili. Le vaschette di plastica più piccole possono essere inoltre impiegate in maniera efficace come porta-saponette. Se vi sentite creativi, provate invece a considerarle come materiali di partenza per dare vita a gioielli colorati ed originali oppure dar vita ad una mini serra domestica

collana contenitore plastica

6) Vaschette in alluminio

Le vaschette in alluminio, dopo essere state correttamente lavate, possono essere utilizzate come contenitori ideali per surgelare porzioni di cibo avanzato o monoporzioni da scongelare una ad una al bisogno. Le vaschette più piccole potranno contenere inoltre erbe aromatiche tritate, come il prezzemolo, che possono essere congelate fresche per poterle avare a propria disposizione lungo tutto il corso dell'anno. Le vaschette di alluminio possono essere utilizzate inoltre per la cottura di alimenti nel forno, ed in seguito lavate e riutilizzate più volte. Sono inoltre adatte come stampi per la preparazione di budini o di semifreddi, ma anche di saponi artigianali, o come contenitori per biscotti, caramelle e cioccolatini da offrire ai vostri ospiti. Sono inoltre utili nell'orto ed in giardino come semenzai o vasi alternativi.

7) Bacchette orientali

bacchette riciclo

Le bacchette orientali che accompagnano i piatti take-away dei ristoranti cinesi o giapponesi non devono assolutamente essere gettate. Oltre a poter essere lavate e d impiegate a casa propria come posate nel caso decidiate di organizzare una cena esotica casalinga, possono essere comodamente impiegate come sostegni per i vostri fiori e le vostre piantine, soprattutto nel caso abbiate a vostra disposizione del basilico o del prezzemolo in vaso che hanno bisogno di essere sorretti. Prima del riutilizzo le bacchette possono essere pulite con un panno imbevuto in acqua ed alcol o in acqua e bicarbonato. A questo punto, una volta che ne avrete accumulate un certo numero, potrete dedicarvi a progetti creativi, che possono comprendere la realizzazione di tovagliette o tappetini, come mostrato nel seguente video:

Possono inoltre essere decorate ed utilizzate tra i capelli per nuove acconciature:

Leggi anche: Bacchette usa e ricicla!

8) Bicchieri di plastica

I bicchieri di plastica usa-e-getta possono essere lavati, conservati e riutilizzati al bisogno in modi differenti. Possono essere utilissimi per congelare salse e sughi preparati in casa, come pesto o salsa di pomodoro, in monoporzioni. Possono essere utilizzati in giardino come semenzai, dopo averne bucherellato il fondo, oppure possono essere tenuti a portata di mano come contenitori per alimenti da trasferire in frigorifero, come spicchi o fette di limone. Sono inoltre la base ideale per la realizzazione di alcuni piccoli progetti artistici, come vasetti rivestiti o cappellini decorativi.

bicchieri

Leggi anche altri 7 modi per riutilizzare o riciclare i bicchieri di plastica.

9) Sacchetti usa-e-getta

I sacchetti usa-e-gatta utilizzati per contenere il vostro pranzo possono essere impiegati in giardino per proteggere le piante dal gelo, insieme a tovaglioli di carta e bicchieri di plastica trasparente, così come viene mostrato nel seguente video:

In questo modo potrete creare una vera e propria barriera per proteggere le piantine nei vostri vasi dal gelo invernale, in particolare se si trovano posizionate sul balcone o sul terrazzo e non disponete della possibilità di trasferirle in luoghi maggiormente riparati dal freddo. I sacchetti usa-e-getta, se puliti, possono essere impiegati più e più volte per trasportare il vostro pranzo al sacco, come contenitori per i rifiuti casalinghi, per riporre le vostre scarpe prima di inserirle nel borsone della palestra o per trasportare il vostro costume bagnato senza problemi nel,a borsa per il mare o per la piscina.

Leggi anche: 10 idee dal mondo per riutilizzare le buste di plastica

10) Piatti usa-e-getta

I piatti e piattini di plastica usa-e-getta non devono necessariamente essere destinati immediatamente al contenitore per la raccolta differenziata della plastica (ebbene sì, dal primo maggio 2012 possiamo gettarli lì). Rappresentano la soluzione ideale per i lavori artistici dei vostri bambini, nel caso abbiate bisogno di utilizzare una tavolozza improvvisata per i colori a tempera, che risulterà in seguito lavabile e riutilizzabile. Possono essere inoltre conservati ed impiegati come vassoi per i vostri biscotti preparati in casa o per altri dolcetti. Possono infine essere riutilizzati creativamente per realizzare cestini e pesciolini decorativi originali e coloratissimi, ma anche arcobaleni e piccoli collage.

piatti carta

Marta Albè

Leggi anche:

- I fast food vegetariani take-away a Roma e a Milano

- Pausa pranzo: come ridurre i rifiuti del pranzo a sacco

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog