Regali non graditi? Riciclate gente…riciclate. Dove? Su E-bay

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È internet e per la precisione e-Bay.it, il canale privilegiato per riciclare i regali di Natale. Ormai la pratica di vendere i doni non graditi sul web per ricavarci qualche soldino non è più così socialmente inaccettabile. Sono, infatti, 13 milioni gli italiani che, secondo una ricerca di Tns Italia commissionata proprio dal sito di e-commerce più famoso del mondo, vorrebbero sbarazzarsi dei regali ricevuti a Natale e sarebbero 5 milioni che quest’anno li metteranno in vendita on-line.

 

Il riciclo su internet dopo le feste è una pratica in esponenziale ascesa tra i nostri connazionali se si calcola che solo lo scorso anno le persone che si sono rivolte all’e-commerce per riciclare i regali erano “appena” 1 milione. Una pratica che noi di greenMe.it non possiamo che approvare e incentivare in quanto evita di far accumulare oggetti inutili nelle case degli italiani che prima o poi finirebbero nella spazzatura.

Anche dall’analisi della Coldiretti basata sul rapporto Deloitte “Xmas survey 2009“, emerge la “voglia di riciclo” post-natale per un italiano su 5. Insieme a tedeschi e spagnoli, insomma, siamo tra i cittadini più “ricicloni” d’Europa, almeno sul fronte dei doni che non abbiamo apprezzato.

Ma perché? Quali sono i motivi che ci spingono a mettere in vendita su internet quei regali fatti con tanto amore da parenti e amici, ma che proprio non ci sono andati giù? Sempre secondo l’indagine Tns Italia, quasi la metà degli italiani (il 47%) lo fa per il risparmio, mentre il 33% pensa di impiegare i soldi della vendita per regalarsi ciò che davvero desidera, ma c’è anche un 18% che spera così di ripagarsi delle spese natalizie.

Il bello è che i regali meno graditi arrivano proprio dagli amici (54%), quelli che in teoria dovrebbero conoscerci di più rispetto a parenti (46%) o colleghi di lavoro (9%).

Quali? Secondo la Coldiretti, sono i capi di abbigliamento, i prodotti per la casa, ma anche quelli hi-tech a lasciare più insoddisfatti, mentre i regali più apprezzati e con meno tasso di “riciclo” sono quelli alimentari ed enogastronomici. Insomma quando si tratta di regalare vino e prodotti tipici con noi italiani non si sbaglia mai.

Ed è per questo che, dopo solo tre giorni dal Natale, su ebay.it Abbigliamento e Accessori, Telefonia e Cellulari e Casa e Arredamento, sono le categorie rispettivamente nell’ordine più affollate. Sono infatti 8000 i regali non graditi che compaiono già sul sito rispetto ai 6.000 doni riciclati contati negli stessi giorni dello scorso anno.

Riclate, dunque gente, riciclate anche perché, di contro in questo periodo si possono fare davvero grandi affari facendosi un giro sul web….da approfittarne magari per gli eventuali regali della Befana.

Simona Falasca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook