rose cioccolato san valentino

Regalare rose e cioccolato Fairtrade, ecco la scelta più equa e responsabile per festeggiare San Valentino senza dimenticare il rispetto dell'ambiente e dei diritti umani. Purtroppo la produzione mondiale dei fiori e del cioccolato si basa ancora troppo spesso sullo sfruttamento del lavoro e su coltivazioni su larga scala che impiegano pesticidi senza remore.

Per non parlare del land grabbing legato alla produzione di zucchero, per cui le multinazionali delle bibite e del cioccolato risultano responsabili dell'allontanamento delle popolazioni native dalla loro patria, con particolare riferimento ai Paesi in via di sviluppo. Il cacao è una materia prima che arriva da molto lontano, proprio come la maggior parte dei fiori, che percorrono svariati chilometri per arrivare nei nostri negozi. E purtroppo anche la produzione di rose su larga scala è legata al land grabbing e alla violazione dei diritti dei lavoratori, con particolare riferimento al Kenya.

Leggi anche: Rose dal Kenya: land grabbing e violazione dei diritti dei lavoratori

Se non è possibile avere a disposizione del cacao a chilometri zero, le opportunità non mancano per quanto riguarda i fiori. Per chi non li coltiva già da sé, esiste la possibilità di rivolgersi al proprio vivaio di fiducia, per conoscere i fiori e le piantine di provenienza italiana, che saranno perfette da regalare a San Valentino.

Per quanto riguarda le rose, già da alcuni anni nel mese di febbraio Fairtrade Italia propone delle rose certificate, coltivate nel rispetto dell'ambiente e dei lavoratori. Proprio nel mese di febbraio, infatti, ogni anno la domanda di fiori recisi, e in modo particolare di rose, risulta in crescita.

Anche le rose Fairtrade provengono da lontano - del resto, per quanto riguarda l'Italia, la vera stagione delle rose inizierà verso maggio - ma per lo meno vengono coltivate con sistemi che consentono la razionalizzazione dell'acqua e dei fertilizzanti impiegati. Le rose Fairtrade, prodotte in Kenya, garantiscono vantaggi sociali ed economici ai lavoratori. In questo modo farete un doppio regalo.

Come evitare il cioccolato prodotto dalle multinazionali?

LEGGI anche: Cioccolato Mondelez ex Kraft costretta ad agire per i diritti delle donne

In questo caso le alternative sono molto più semplici e a portata di mano. Ormai il cioccolato del commercio equo e solidale - ad esempio con marchio Fairtrade o Altromercato - è disponibile in qualsiasi supermercato, oltre che nelle tradizionali botteghe. Il cioccolato proveniente dai circuiti del commercio equo viene prodotto nel rispetto dell'ambiente e dei lavoratori. Nella maggior parte dei casi viene realizzato a partire da materie prime biologiche, con un punto in più a favore per il rispetto dell'ambiente. Scegliere il commercio equo permette, inoltre, di non supportare con i propri acquisti lo sfruttamento del lavoro minorile.

LEGGI anche: Il cioccolato amaro al sapore di schiavitù e di sfruttamento

Infine, sempre per quanto riguarda il cioccolato, non dimentichiamo che le alternative alle multinazionali possono essere rappresentate da piccole realtà produttrici nostrane, dal cioccolato realizzato fresco dai pasticceri a partire da materie prime di qualità e da alcune specialità tradizionali, come il cioccolato di Modica. Si tratta di uno dei più pregiati cioccolati italiani e viene prodotto in Sicilia secondo una tradizione molto antica. Insomma, le opportunità per trascorrere un San Valentino davvero green non mancano di certo. Pensiamoci bene, dunque, prima di ogni scelta di acquisto.

Marta Albè

Leggi anche:

San Valentino: 5 regali fai-da-te
San Valentino: 10 dolci da fare con il cuore

forest bathing sm

Trentino

I migliori itinerari da fare a piedi o in bici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram