Timberland sempre più “green” lancia il sandalo ecologico e ripulisce il fiume Lambro

Ecosandalo_Timberland

 

Timberland, sembra proprio che ce la stia mettendo tutta per riscattarsi agli occhi degli eco-consumatori dopo che Greenpeace nella sua campagna ” ” lo aveva annoverato tra i brand che contribuivano alla deforestazione. Ma da lì il marchio ha tentato in tutti i modi di “rimediare” non solo adottando nuovi standard ecocompatibili per l’acquisto delle sue fibre, ma impegnandosi attivamente sul territorio a favore della salvaguardia del Pianeta. E così oggi fa notizia sia il lancio sul mercato del suo nuovo sandalo eco-friendly della linea Earthkeepers™ Collection, ma anche l’iniziativa organizzata con Legambiente per festeggiare l’Earth Day 2010.

Proprio oggi, infatti, dipendenti, fornitori nonché sostenitori di Timberland insieme all’associazione e grazie anche all’aiuto della Protezione Civile, si sono dedicati alla bonifica delle sponde del fiume Lambro, in una zona del Parco Agricolo a Sud di Milano nel comune di Melegnano, per ridare vita al fiume e alle specie viventi dell’area circostante, colpite da un vero e proprio eco-disastro ambientale.

E non è la prima volta! Dopo l’oasi naturalistica del Severo, i Fontanili a Muggiano, il contributo alla nascita del bosco di Casei Gerola (Pavia) e l’intervento nel Parco dei 5 Comuni nell’oasi dei Fontanili a Rho, Timberland, che fa del suo simbolo e marchio da più di trent’anni la quercia stilizzata, sembra propio voler ambire al ruolo di icona di sviluppo eco-compatibile e salvaguardia ambientale che si sta concretizzando anche nella produzione ormai caratterizzata da un minor uso di sostanze tossiche, dal ricorso a fonti rinnovabili e dalla riduzione di emissioni di biossido di carbonio.

Una filosofia pienamente espressa nella linea Earthkeepers ™ che, nata nel 2007, da adesso e in vista dell’estate, può contare su un nuovo prodotto dalla spiccata femminilità: il sandalo Earthkeepers™ Kennebunk Ring Ankle Thong. Realizzato in materiali d’alta qualità e arricchito da anello in rafia, il nuovo eco-sandalo Timberland può vantare, oltre ad un cinturino regolabile che garantisce una perfetta calzata e la tomaia in pelle lavorata effetto vintage, anche della suola Green Rubber ottenuta per il 42% dal riciclaggio di gomma di pneumatici usati, ripuliti dalle sostanze nocive.

Come già annunciato l’obiettivo di Timberland è quello di raggiungere una produzione Carbon Neutral, quindi ad impatto zero di immissioni di carbonio, entro il 2010. Dal 2006 l’impatto ambientale è stato ridotto del 36% grazie all’uso delle energie rinnovabili, il controllo dell’efficienza energetica dei negozi e sedi Timberland ed una gestione oculata dei trasferimenti di merci e dipendenti.

Lo storico brand sta facendo proprio dell’ecologia il suo valore guida anche nel rapporto con chi ci lavora: tra le iniziative da ricordare, anche il programma Path of Service40 ore annuali retribuite da dedicare ad attività di volontariato a livello locale. che permette ad ogni dipendente di disporre di

Queste le parole di Jeffrey Swartz, Presidente e CEO Timberland: “Come azienda abbiamo sia la responsabilità che l’interesse di impegnarci nel mondo, per offrire così valore alle nostre quattro colonne portanti: i consumatori, gli azionisti, i dipendenti e la comunità. Al consumatore offriamo un’azienda in cui credere e da cui farsi coinvolgere; ai dipendenti offriamo una serie di convinzioni che trascendono il semplice luogo di lavoro; alla comunità offriamo un’azienda vicina, attiva e capace di sostegno; ai nostri azionisti, infine, offriamo un’azienda da cui le persone vogliono acquistare e per cui desiderano lavorare”.

Gloria Mastrantonio

10 regali per i 10 anni di GreenMe

Scarica qui i regali che abbiamo scelto per te

Conto Deposito Esagon

Arriva il Conto Deposito che pianta gli alberi e riduce la CO2! Scopri di più>

corsi pagamento

seguici su facebook