Everything is Rubbish: le scarpe nate dai rifiuti raccolti sulla spiaggia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dalla spazzatura può nascere un nuovo paio di scarpe, comodo e colorato. A renderlo possibile è il progetto Everything is Rubbish: tutto è spazzatura. Qualunque cosa può trovare una nuova vita e ritornale utile, compresi quei materiali e quegli imballaggi che gettiamo tra i rifiuti per abitudine, quasi senza pensarci.

L’idea è nata da un trio di ragazzi inglesi. Charles Duffy, William Gubbins e Billy Turvey volevano attirare l’attenzione sull’enorme quantità di rifiuti che ogni giorno raggiungono le discariche e gli oceani. Allora hanno iniziato a raccogliere la plastica abbandonata sulle spiagge del Regno Unito.

Hanno lavato e disinfettato i rifiuti, per poi riscaldarli e lavorarli in modo da ottenere un materiale adatto alla realizzazione di scarpe. I materiali sintetici con cui normalmente le scarpe sportive vengono fabbricate richiedono secoli per decomporsi. Non importa se i rifiuti non biodegradabili finiscono sulle spiagge o nelle discariche. Il risultato non cambia e ci troviamo di fronte ad un accumulo continuo di materiali non recuperabili.

Come dimostra il trio inglese, una soluzione al problema delle isole di plastica negli oceani esiste. In passato alcuni artisti avevano recuperato gli stessi materiali per dare vita ad opere di denuncia. Le scarpe nate dai rifiuti abbandonati sulle spiagge sono l’ultima frontiera del riciclo intelligente.

rubbish shoes 4

Se lo vogliamo, siamo ancora in tempo per cambiare le cose. Non tutti sono in grado di trasformare i rifiuti in scarpe, ma ognuno di noi può imparare a consumare di meno a fare la raccolta differenziata e a trattare bene oggetti e accessori, in modo da prolungarne la vita e da allontanare il momento del loro abbandono.

rubbish shoes 2

rubbish shoes 3

Al momento le scarpe nate dai rifiuti abbandonati sulle spiagge non sono in vendita. Non ci resta che attendere per saperne di più. In ogni caso, per quanto riguarda le scarpe realizzate dal riciclo dei rifiuti, l’Italia non è da meno. Ricordate le scarpe in carta riciclata impermeabile di Capannori?

Marta Albè

Fonte foto: everythingisrubbish.co.uk

Leggi anche:

Pacific Trash Vortex: i rifiuti di plastica che cambiano l’ecologia dell’Oceano
Plastica: ragazzo di 19 anni inventa dispositivo per ripulire gli oceani
Cartina: le scarpe di carta riciclata impermeabile made in Capannori

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook