Banantex: il rivoluzionario materiale vegetale dalle banane per dire addio alla plastica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Forte, flessibile e realizzato con fibre vegetali di banane. È il nuovo materiale presentato in occasione della Design Week 2019, dal marchio di borse QWSTION.

Completamente biodegradabili e capace di sostituire tutte le plastiche adottate fino a ora dall’industria del settore, il rivoluzionario e multiuso Banantex proviene interamente da foglie di banano e offre una nuova opzione nella ricerca di materiali sostenibili di origine vegetale.

Da dove viene l’idea? Dalle foglie di banano che sono state utilizzate nelle Filippine per oltre un secolo come corde per barche.  Dopo tre anni di ricerca e sviluppo, la società di borse ha finalizzato il materiale a base vegetale.

Non a caso i primi prodotti di Banantex in commercio sono zaini e borse, realizzati completamente senza plastica.

banane1

L’obiettivo più grande, tuttavia, è che altre società utilizzino Banantex nella propria produzione, diffondendo l’applicazione e eliminando i materiali sintetici presenti oggi sul mercato. Uniti allo scopo comune di ispirare lo sviluppo di prodotti responsabili, il team ha concepito l’idea come un progetto open source con questo in mente.

banane3

 

“Le foglie di banano utilizzate provengono da un ecosistema naturale di silvicoltura sostenibile delle Filippine. I banani crescono naturalmente senza l’uso di pesticidi o altre sostanze chimiche. Inoltre, non richiedono l’aggiunta di acqua. Le piante di banane sono un vantaggio per un’area precedentemente erosa dalle piantagioni di palme, riportando la vegetazione e il sostentamento degli agricoltori locali”, conclude l’azienda.

Leggi anche:

Roberta Ragni

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook