occhiali_da_sole_ecologiciIn  spiaggia, in bicicletta, durante le passeggiate ed escursioni. Dalle colorazioni più varie, dalle forme più avvolgenti, dai materiali più leggeri e dalle montature più avanguardistiche. Sì sono proprio loro, gli occhiali da sole che con la stagione estiva diventano un capo d'abbigliamento e un'esigenza di molti alla quale è sempre più difficile rinunciare. Tutti, quindi, li usano, ma non tutti sanno che anche per questo accessorio inflazionatissimo si possa compiere una scelta green.

Sempre più sono le aziende, infatti, che tra il loro campionario hanno deciso di inserire occhiali da sole ecologicamente sensibili. Se vi state chiedendo in che modo possa essere un prodotto del genere vicino alle tematiche a noi tanto care vi suggeriamo più che volentieri la risposta. Si può già iniziare eliminando, o comunque riducendo all'essenziale, il packaging in fase di produzione, dopo di che niente di più scontato sarà l'utilizzo di materiali riciclati e per finire -  dove è possibile (ad esempio nei sacchetti che contengono gli occhiali stessi) - usare plastica biodegradabile. Insomma una ricetta che porta ad un unico risultato: l'eliminazione di tutto ciò che è superfluo.

A questo punto passiamo a segnalarvi i vari brand che hanno deciso di sposare questa politica produttiva, in modo tale che appena abbiate la necessità di un nuovo paio di occhiali da sole sappiate perfettamente dove dirigervi.


La Nau ha stretto nel 2008 un accordo con Legambiente portando l'azienda ad un importante riconoscimento essendo stata scelta come sponsor tecnico del Goletta Verde, il vascello ambientalista di Legambiente ambasciatore della salute dei mari da più di 20 anni. Protagonisti di questa partnership sono gli occhiali da sole in plastica riciclata, totalmente Made in Italy, dal design tutto italiano, che vengono realizzati recuperando e riutilizzando gli scarti delle normali produzioni di occhiali, dando loro nuova forma e nuova vita.

collezione Nau_in_plastica_riciclata

Spostandoci dall'altra parte dell'emisfero e precisamente in Brasile, troviamo la Mormaii, uno dei marchi più conosciuti nell'America Latina in fatto di lenti. Le basi dalle quali nasce il prodotto vedono l'utilizzo - in fase di produzione- di materiali riciclabili, l'esclusiva pittura di tutte le parti unicamente a mano e la  realizzazione tramite le normative di difesa dell'ambiente. Inoltre, la Mormaii, supporta tutte le iniziative e le manifestazioni che rispettano l'ambiente.

mormaii

Eco friendly sono anche alcuni prodotti della Icu eyewear , lanciati recentemente all'interno della propria linea. Le lenti sono realizzate riciclando plastica, metalli e utilizzando il bamboo delle foreste sostenibili dell'Asia, privo di formaldeide e conforme agli standard EU/CE. Gli occhiali sono prodotti in Taiwan e sono in vendita anche on-line.  L'azienda ha anche lanciato un programma che prevede il riciclo dell'usato per chi compra gli occhiali ecologici: "rottamando" e rispedendo i vecchi occhiali, questi vengono nuovamente riciclati o donati a chi ne ha bisogno.

iwoodDal design vintage e ricavati da una certosina lavorazione manuale del legno sono gli occhiali della Iwood. Rappresentano un'interessante mix di ricerca di design, materiali ecosostenibili e una ventata di stile che fa divenire il prodotto anche estremamente di tendenza.

A Trichiana, un piccolo comune alla porte di Belluno, ha sede la piccola impresa artigiana Novamont. Questa realtà propria dell'industria italiana, produce degli occhiali dalle montature realizzate in plastica vegetale, il cosidetto Mater-bi. Per rendervi meglio l'idea di cosa si tratti, vi riportiamo la dichiarazione di Tiziano De Toffol - presidente nazionale e veneto dei produttori di occhiali del Confartigianato - «È un prototipo che esalta il "sapere alto" dell'artigianato, una grande idea, la dimostrazione concreta che ancora oggi la sperimentazione e l'innovazione, nel mondo delle montature per occhiali, fanno tappa obbligata nei laboratori delle piccole imprese artigiane».

Muovendoci in maniera trasversale e non rimanendo ancorati esclusivamente al design, non possiamo non citare gli occhiali di Joong-Hyun Kim e Kwang-Seok Jeong. Questi due designers hanno ideato (e non ancora in completa fase di commercializzazione) i "Self-Energy Converting Sunglasses", sorprendenti occhiali fotovoltaici ideati per catturare l'energia che potrà essere necessaria per l'alimentazione dei vostri  lettori mp3 e proteggere contemporaneamente gli occhi dalla radiazione solare.

occhiali_fotovoltaici

Senza dubbio un'idea rivoluzionaria, ma che porta con sé un evidente lato negativo: l'efficienza delle celle solari è sensibilmente legata al grado di incidenza della luce sulla superficie fotovoltaica e gli occhiali solari, per quanto indubbiamente innovativi, non sono esenti da un motivato scetticismo, data l'impossibilità di fissare il sole tutto il tempo.

occhiali_per_caniConcludiamo questa rassegna con un prodotto della Eco & Biofood azienda che da diversi anni opera, con ottimi risultati, sia nel settore biologico che ecologico. I Dogglers - questo il nome di queste originali lenti - sono degli occhiali per cani morbidi e confortevoli, disponibili in diversi modelli e colori. Un prodotto certamente singolare che ha però come garanzia il fatto che venga usato già da diverso tempo dagli amici a quattro zampe operanti nella protezione civile, nella polizia e nell'esercito.

Insomma, come avete visto, il panorama degli occhiali da sole eco friendly è capace di soddisfare le più diverse esigenze estetiche e pratiche. A questo punto, perché non prenderlo in considerazione? Ai postumi l'ardua sentenza.

Alessandro Ribaldi

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram