pelleYvino_showroom

È stato presentato a Firenze in concomitanza con la 78° edizione di Pitti Uomo, la scorsa settimana ed in mostra fino al 22 Giugno a Milano presso lo studio Iroko Via Voghera 11B, dal giovanissimo ed eccentrico Tommaso Cecchi De’ Rossi, manager della Piel y Vino Srl di Pescia, un metodo ecologico e decisamente all’avanguardia di colorazione ecologica pelle, filati e carta realizzata con gli scarti delle vinacce.

Attraverso una particolare installazione in un locale del Ponte Vecchio (della quale una variante si potrà ammirare presso lo studio Iroko) a cura di Anne-Claire Budin, art director di diADE Consulenti d’Innovazione, si sono potuti ammirare gli straordinari effetti di questa colorazione basati sulla combinazione di scarti della vinificazione e vari pigmenti naturali su scarpe in pelle ed in tessuto, borse, cuscini, foulard e ovviamente piccoli quadri.

La giovane azienda, si è subito fatta notare a Firenze spiccando tra designer e stilisti di tutto il mondo non solo per le performance e i flash mob improvvisati per le strade fiorentine ma ovviamente per il nuovo e rivoluzionario metodo di tintura che non solo unisce i due simboli del Made in Italy ovvero il vino e la moda ma che partendo dalle tradizionali tecniche di vinificazione arriva attraverso la ricerca e la sperimentazione ad una formula originale e soprattutto eco-friendly, con l’uso di prodotti esclusivamente naturali quali curcuma, sandalo, spinacio, di colorazione per la pelle, tessuti e carta solitamente ad alto impatto ambientale.

shapeimage_7 DSC_0112

Sperimentazione che ha portato alla conseguente creazione e quindi presentazione proprio sul Ponte Vecchio di Firenze dei tre nuovi Brand PelleEVino, FiloEVino, CartaEVino associati ai tre maggiori poli dell’economica toscana: quello conciario di Santa Croce sull’Arno, quello della carta di Lucca e quello tessile di Prato.

Per quanto riguarda la pelle, il nuovo trattamento è basato sull’utilizzo delle vinacce Sangiovese, Canaiolo, Ciliegiolo e Colorino derivanti dalla produzione del Vino Rosso IGT Toscana Villa Guardatoia applicate al cuoio naturale, conciato 100% al vegetale che danno vita ad una pelle robusta, dal colore intenso e lucente in grado di sprigionare "l'inconfondibile, generoso, odore del vino".

La Piel y Vino Srl che ha sede in un’ antica tenuta nobiliare nel bel mezzo della campagna toscana tra Lucca e Pescia, non solo utilizza pigmenti naturali per le sue lavorazioni ma porta avanti un etica ecologically correct, puntando in particolar modo sul risparmio energetico.
Gloria Mastrantonio

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram