pelle vegetale banane

Dalla Micronesia arriva la pelle vegetale prodotta dagli scarti di coltivazione delle banane. Vengono recuperate le fibre ricavate dagli scarti della potatura dei banani. Con questi materiali si produce una sorta di pelle vegetale che al momento viene utilizzata per creare accessori come i portafogli.

I banani vengono potati regolarmente anno dopo anno per favorire la crescita di nuovi frutti. Gli scarti delle piante normalmente vengono abbandonati sul terreno, ma ora la startup Green Banana Paper ha deciso di recuperarli e utilizzarli per creare un nuovo materiale alternativo alla vera pelle.

Leggi anche: MUSKIN, LA PELLE 100% VEGETALE FATTA CON I FUNGHI (FOTO)

I primi accessori realizzati sono dei portafogli colorati e resistenti, adatti ai vegani. La startup ha pensato di lanciare una campagna di crowdfunding su Kickstarter per ampliare il proprio progetto e raggiungere il mercato internazionale.

I portafogli creati con la nuova pelle vegetale sono decorati con illustrazioni ispirate alle palme da cocco, alla vita nell’oceano e alla popolazione della Micronesia.

Leggi anche: CUOIO E PELLE VEGETALE COLTIVATA NEI LABORATORI IL FUTURO DELL'ECO-FASHION?

pelle banane 2

pelle banane 3

Proprio gli abitanti della Micronesia vengono coinvolti per primi nel progetto che sta fornendo alla popolazione nuove opportunità di lavoro. Chi supporterà il progetto attraverso la campagna di crowdfunding potrà ricevere i portafogli in anteprima.

Leggi anche: VEGAN E SOSTENIBILE: ECCO LIGNEAH, L'ECO PELLE FATTA..DI LEGNO

pelle banane 4
 
pelle banane 5

Scopri qui la campagna su Kickstarter e guarda il video per saperne di più.

Marta Albè

Fonte foto: Green Banana Paper

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog