clothingPiù o meno due volte all'anno ci troviamo di fronte alla necessità di rivedere e di aggiornare il nostro guardaroba, per prepararci al passaggio dal caldo al freddo (o viceversa) e rendere i nostri armadi più funzionali alla nuova stagione. Anche perché nelle nostre stanze ci sono molte più cose di quante siano davvero necessarie: come quella maglietta che abbiamo comprato tre o quattro anni fa perché ci piaceva tanto, ed era così trendy, ma che alla fine abbiamo indossato appena un paio di volte, dimenticandola poi in fondo a qualche cassetto.


Insomma, care ragazze, visto che, sotto sotto, siamo tutte un po' Becky Bloomwood, la protagonista spendacciona della serie I love shopping di Sophie Kinsella, che farebbe di tutto pur di accaparrarsi un abito o un accessorio che le piace, al di là del suo uso o della sua effettiva utilità, è arrivato il momento di mettere un po' d'ordine nei nostri armadi e nei nostri cassetti. E, dato che la procedura di ripulitura del guardaroba è un tantino noiosa, perché non approfittarne per organizzare una bella rimpatriata tra amiche, unendo l'utile al dilettevole?


 

 

Quasi certamente, tra le tante cose che non indossiamo più, ci sono degli indumenti seminuovi ancora in ottimo stato, che sarebbe un vero peccato gettare via, anche perché qualche nostra amica potrebbe apprezzarli più di quanto facciamo noi. Per questo, se visto nella giusta prospettiva, il cambio di stagione può diventare un'ottima occasione per comportarsi in modo davvero green, mettendo al bando gli sprechi e privilegiando il risparmio, il riciclo e il riuso. Come? Magari interpretandolo come un momento di festa.

Cambio_di_stagione_I_Love_Shopping

Prendendo spunto dalle protagoniste delle serie televisive americane che guardavamo da ragazzine (e che magari qualcuna di noi guarda ancora...), possiamo provare a trasformare il tradizionale cambio di stagione in un vero e proprio party, di modo che, oltre ad essere efficace ed ecosostenibile, possa essere anche molto, molto divertente. Ecco a voi dieci consigli che potrebbero rivelarsi utili allo scopo:

 

1. Per fare del cambio di stagione un piccolo evento mondano, dobbiamo per prima cosa fissare una data e invitare le amiche a prendervi parte, ricordando loro di portare con sé tutti quegli indumenti, magliette, gonne e chissà quant'altro, che non indossano più da anni e che giacciono tristemente abbandonati in fondo ai loro armadi.

2. Volendo, potete anche includere degli indumenti maschili: è sempre possibile che, nel caos dei vestiti dismessi da padri, fratelli e fidanzati, si trovi qualche originale idea regalo. Anche perché, l'accumulo di maglioni e pantaloni non è una prerogativa esclusivamente femminile...

3. Per il giorno del vostro evento eco-chic, divertitevi a preparare una piccola merenda. Se avete poco tempo, potete chiedere a ciascuna delle vostre ospiti di contribuire portando qualcosa da casa: della frutta di stagione, o dei prodotti alimentari del commercio equo e solidale, come ad esempio il cioccolato bio, che fa sempre bene all'umore, oppure qualche bevanda, magari del buon vino, per brindare insieme alla nuova stagione.

4. Una piccola avvertenza: ricordate a tutte le partecipanti che i vestiti, per quanto vecchi e dismessi, devono necessariamente essere puliti!

5. Per dare il via alla festa, disponete con ordine tutti gli indumenti raccolti su un tavolo o su delle sedie, oppure impilateli in una punto della stanza pulito e non di passaggio, di modo che siano ben visibili.

6. Fate in modo che ci siano taglie adatte a tutte le partecipanti, affinché tutte possano partecipare attivamente al gioco e nessuna abbia da recriminare (non sarebbe carino).

7. Improvvisate nella stanza una zona-camerini, magari schermandola con un separé di lenzuola o di bambù.

8. Fate in modo di procurarvi degli specchi, in modo da riprodurre il più possibile l'effetto teen-movie americano (avete presente, la protagonista che prova gli abiti e le amiche che la aspettano euforiche fuori dal camerino per guardare e commentare?).

9. Stabilite anche qualche piccola regola. Ad esempio, una scaletta per decidere chi sceglie per prima. Ovviamente, una volta che l'indumento è stato provato e scelto da una delle partecipanti, è da considerarsi suo ed esce definitivamente di scena.

10. Alla fine della vostra festa, mettete gli indumenti che nessuna di voi ha scelto in una borsa e provate a portarla in un mercatino dell'usato o donatela a qualche organizzazione no profit operante sul territorio. In numerose città italiane potete trovare anche degli appositi contenitori di raccolta. Insomma, non sarà difficile contattare qualcuno che sappia fare un buon uso dei vostri abiti dismessi e, perché no, garantire loro una vita un po' più lunga. E la prossima volta in cui sarete tentate dall'acquisto di un indumento perché "fa tendenza" o "vi piace tanto", fermatevi per un attimo a pensare se vi è proprio necessario o se vi piace davvero.

Ovviamente, il party per il cambio di stagione si può celebrare sia in primavera che in autunno, e ognuna di voi può organizzarlo e personalizzarlo come meglio crede. Passata la festa, sarete pronte per affrontare il nuovo periodo dell'anno, consapevoli di esservi comportate in modo pienamente ecosostenibile e decisamente soddisfatte per esservi procurate qualche bel capo di abbigliamento in più senza spendere neppure un centesimo. E il vostro armadio sarà finalmente in perfetto ordine.

Lisa Vagnozzi

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog