Il BuonEssere: arriva a Milano la spesa di qualità a domicilio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I ritmi delle grandi città, si sa, sono spesso molto frenetici. Al punto che per molti diventa difficile anche andare a fare la spesa. Ma ora esiste una soluzione in grado di soddisfare anche i più esigenti permettendo di risparmiare tempo e fatica. Si chiama il BuonEssere e risponde alla necessità sempre più diffusa di mangiare bene, con ingredienti biologici e di qualità, senza dover però perdere intere giornate alla ricerca dei cibi più nutrienti e genuini.

La storia del BuonEssere la dice lunga sulla filosofia che la anima. Questa realtà nasce infatti nel 2010, quando Fabio Degli Angeli decide di lasciare la sua carriera da consulente per dedicarsi a un progetto ambizioso: portare direttamente a casa dei milanesi i prodotti più buoni della terra.

Il BuonEssere svolge, infatti, un’accurata opera di selezione rivolgendosi ad aziende che si contraddistinguono per la passione e la qualità della produzione. Frutta e verdura di stagione, prodotti biologici, ma non solo: anche pasta, olio, cereali, vini, prodotti per la pulizia della casa e per l’igiene personale.

Ma l’aspetto più innovativo riguarda la comodità del servizio a domicilio.

Rispetto ai tradizionali Gruppi di Acquisto Solidali, infatti, il BuonEssere mette al primo posto la comodità e la possibilità di personalizzare il proprio pacchetto acquisti.

Il meccanismo è semplice: si può scegliere fra la cassetta di frutta e verdura standard (ma modulata in diversi formati) e tanti altri pacchetti personalizzati. Dalla confezione per single a quella per preparare omogeneizzati bio, dal kit aperitivo alla versione mediterranea, è davvero possibile soddisfare le esigenze più disparate.

Ai pacchetti si possono aggiungere anche altri prodotti, come quelli per la casa e la persona; è inoltre possibile segnalare le proprie preferenze per un tipo di prodotto rispetto a un altro. Infine, anche la consegna può variare in base alle necessità del momento ed essere singola, settimanale o quindicinale.

Il nostro obiettivo” ci ha spiegato Fabio Degli Angeli “è quello di arrivare al maggior grado di personalizzazione possibile. A Milano le persone non si accontentano più solo della qualità dei prodotti, che noi naturalmente garantiamo, ma desiderano anche un servizio in grado di rispondere alle proprie esigenze”.

Un ulteriore elemento positivo è rappresentato dalle diverse modalità attraverso le quali ordinare: per telefono, inviando una semplice mail oppure comodamente attraverso il sito web.

Il BuonEssere per ora serve col suo colorato furgoncino Milano e l’hinterland, arrivando sino a Monza; ma non si esclude un prossimo ampliamento del suo raggio di azione.

furgone_buonEssere

Sul sito, oltre a ordinare le cassette e i vari prodotti, si trovano anche tante gustose ricette per chi ha voglia di sperimentare o desidera riscoprire i gusti dimenticati di alcuni prodotti di stagione.

Con il BuonEssere, non ci sono più scuse: la qualità e il sapore possono finalmente trionfare grazie a un servizio a prova di frenesia metropolitana!

Doris Zaccaria

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook