I 14 Pinguini tornati in libertà, il commovente ritorno in natura

Saldi 2011: meglio se equi e solidali!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Risparmio per i consumatori e compensi invariati per i produttori: sono i saldi solidali delle Botteghe del Mondo di Altromercato, un’occasione unica per acquistare prodotti buoni e giusti senza togliere il giusto compenso a chi li fa nel Sud del Mondo.

In tutta la penisola i saldi solidali permettono di acquistare capi d’abbigliamento, oggetti d’arredamento e accessori dell’ultima collezione Autunno/Inverno 2010 con sconti che arrivano fino al 40%; un ribasso che incide solo sul margine di guadagno delle Botteghe e non su quello dei produttori.

Il prezzo ridotto permette così di vendere gli articoli della passata stagione per poterli rimpiazzare con nuovi prodotti, consentendo ai piccoli artigiani del Sud del Mondo di poter presentare e commercializzare le loro nuove proposte e allargando così l’offerta del mercato equosolidale.

saldi_solidali

Il meccanismo è semplice, come spiega Guido Vittorio Leoni, Presidente di Altromercato: Riduciamo i prezzi agendo esclusivamente sui margini della nostra distribuzione, senza alcun impatto sul compenso dei produttori. Intendiamo così offrire ai consumatori un’occasione di acquisto consapevole, anche in tempo di saldi, avvicinando nuovi amici e alimentando le possibilità di accesso al nostro mercato per i piccoli artigiani.

A Milano partecipano ai saldi solidali anche le 10 Botteghe del Mondo della cooperativa Chico Mendes, che da 20 anni propone prodotti equo, progetti e servizi per sensibilizzare i consumatori verso nuovi comportamenti d’acquisto più etici e ragionati. Sarà così possibile acquistare a prezzi vantaggiosi, capi di abbigliamento, accessori per la persona e complementi d’arredo della collezione di artigianato Autunno/Inverno 2010

Eleonora Cresci

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook