Packaging: dalla Germania la lattina eco-friendly in cartone

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Arriva direttamente dalla Germania la nuova lattina eco-friendly in cartone. La rivoluzionaria lattina è stata progettata dall’azienda tedesca Keienburg GmbH e promette un nuovo approccio maggiormente ecologico nella produzione di contenitori per le classiche bibite gassate, volto inoltre alla riduzione dei costi economici necessari per la manifattura degli stessi.

Il materiale in questione, uno speciale cartone multistrato, è stato lanciato alla fine del 2011 come una possibile alternativa ai comuni materiali finora impiegati nella fabbricazione di lattine, che si prospetta adatta per contenere bevande addizionate di anidride carbonica e succhi di frutta, ma anche tè, caffè ed energy drink.

Lo speciale cartone sarebbe facilmente adattabile alle macchine già utilizzate per la creazione di lattine in alluminio, con l’aiuto di alcune semplici ed opportune modifiche, atte a semplificare le operazioni di assemblaggio da effettuarsi utilizzando il nuovo cartone multistrato.

Il rivoluzionario materiale sarebbe più semplice e meno costoso da produrre rispetto all’alluminio, oltre che più leggero da trasportare, con una conseguente riduzione dello spazio e delle spese necessarie per il suo trasporto. Da una bobina di cartone di dimensioni standard si riuscirebbero produrre ben 4000 lattine, permettendo alle aziende di risparmiare il 30% rispetto agli attuali costi di produzione dei contenitori in alluminio.

Inoltre, le lattine in cartone sarebbero in grado di mantenere le bibite in esse contenute fresche più a lungo, per la gioia dei consumatori. Tale fattore potrebbe, tra gli altri, spingere i produttori di lattine a riorientare la propria attività in un’ottica maggiormente ecosostenibile, anche attraverso l’eventuale utilizzo di cartone riciclato.

lattina_cartone_2

Per quanto riguarda il mondo degli imballaggi per bibite, non sono in realtà i tedeschi i primi ad aver proposto nuove soluzioni. Circa un anno fa, infatti, vi avevamo ad esempio parlato della lattina eco-compatibile ideata a Taiwan, realizzata grazie ad un materiale derivato dal mais e completamente biodegradabile. I costi del prodotto risultavano però piuttosto eccessivi.

Ecco che dunque ai progettisti tedeschi va riconosciuto il merito di aver individuato un nuovo modo di produrre lattine, garantendo un maggiore rispetto per il pianeta, diminuzione dei rifiuti destinati alle discariche e costi di produzione e di vendita contenuti. Potrebbe trattarsi dunque di una soluzione adatta a limitare ancora di più gli sprechi ed a favorire l’impiego industriale di materiali più semplici da lavorare, trasportare e riciclare?

Marta Albè

Fonte: Packaging Europe

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook