supermercato_conselice

I cittadini di Conselice, in provincia di Ravenna, dal 22 Settembre potranno fare la spesa in un punto vendita eco-sostenibile al 100%, attento non solo ai prodotti bio, ma anche al risparmio energetico, al controllo climatico, agli sprechi, all'energia pulita, agli imballaggi superflui, alla mobilità sostenibile. E alle esigenze di chi lo frequenterà, che ha avuto la possibilità di partecipare attivamente al progetto partito nel 2008. Si tratta di Coop Adriatica, presentato oggi al Sana di Bologna, un supermercato che appare solo come un lontano miraggio, purtroppo, per tutti gli altri consumatori italiani.

Eco-sostenibile a partire dall’edificio, che sarà in grado di ridurre del 40% i consumi energetici e le emissioni inquinanti grazie alla bioarchitettura, agli impianti fotovoltaici, sistemi di recupero di acqua e calore, questo eco-supermercato è stato realizzato soprattutto con materiali riutilizzabili e riciclabili. Possiede, poi, un sistema di riscaldamento e condizionamento, servito da una pompa di calore geotermica, con differenti zone climatiche, in funzione delle attività che si svolgono nelle diverse aree del negozio. Un grande camino di ventilazione naturale facilita il ricambio d’aria, mentre il passaggio attraverso tubazioni interrate asettiche consente di far entrare aria preriscaldata in inverno e fresca d’estate.

Nel supermercato ecologico di Monselice sono banditi gli sprechi: il calore di scarto dei frigoriferi viene recuperato e utilizzato per scaldare l’acqua sanitaria e, d’inverno, si integra con l’impianto di riscaldamento, mentre una copertura realizzata con tecnologia “cool roof” consentirà di recuperare l'acqua piovana per riutilizzarla nei servizi igienici e per innaffiare le aree verdi esterne. Via libera anche all’illuminazione naturale, con una rete di camini solari che convogliano all’interno la luce del sole.

A rendere più leggera l’impronta ecologica del punto vendita potranno contribuire anche i consumatori e i dipendenti del negozio, non solo scegliendo prodotti locali, biologici, ecologici o sfusi, ma anche spacchettando dagli imballaggi superflui su un apposito banco o raggiungendo il supermercato a piedi e in bici, grazie alla pista ciclo-pedonale, o con l’auto elettrica, che si potrà ricaricare nel parcheggio.

Si tratta, insomma, di un modello di supermercato eco-sostenibile a tutto tondo che si spera possa diventare un vero punto di riferimento per una spesa verde e a impatto zero per tutti.

Roberta Ragni

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram