Buste di plastica: confermato lo stop dal 1° gennaio 2011

buste_di_plastica

Finalmente è ufficiale! Buste di plastica al bando dal 1 gennaio 2011! Lo ha confermato Roberto Menia, sottosegretario all’Ambiente, in seguito ad una interpellanza inoltrata alla Camera da Giulia Cosenza (Fli ), e ha fatto sapere che dall’inizio del prossimo anno, per fare la spesa o trasportare oggetti e merci, i tradizionali sacchetti di plastica saranno sostituiti con quelli biodegradabili.

Come ricorderete le buste di plastica sarebbero dovute andare in pensione già all'inizio di quest'anno, secondo il comma 1130 della Finanziaria 2007 che prevedeva il divieto di produrre e commercializzare sacchetti per la spesa realizzati con materiali non biodegradabili. Tuttavia, la manovra del 2007 aveva il "piccolo" difetto di non contenere i decreti attuativi e la relativa messa al bando è slittata di un anno, anche se ancora non si aveva la conferma ufficiale che oggi arriva, almeno a parole.

Il ministero dell’Ambiente sta promuovendo una massiccia e capillare campagna di informazione dell’opinione pubblica – ha fatto sapere il sottosegretario - per renderla edotta di questa importante novità normativa ottemperando così ai suoi compiti istituzionali”.

Infatti, per sensibilizzare l’opinione pubblica su questi temi e abituare i cittadini a questa nuova idea, il governo ha previsto nel frattempo un programma che miri a contrarre in modo progressivo la produzione di sacchetti di plastica tradizionali, per ridurre nel tempo la loro commercializzazione, fino ad arrivare allo stop definitivo.

Per portare a buon fine questo intento, il governo ha stanziato un milione di euro, che sarà utilizzato anche per analizzare il ciclo di vita dei sacchetti biodegradabili e il funzionamento della distribuzione capillare delle nuove buste in Mater-Bi. Ma soprattutto, aggiungiamo noi, l'utilizzo delle sporte riutilizzabili.

Verdiana Amorosi

Leggi tutti i nostri articoli sulle buste di plastica

Leggi i 10 modi per riutilizzare le buste di plastica