Saldi invernali: il vademecum per evitare gli acquisti compulsivi

saldi-shopping

Saldi, saldi e ancora saldi! Siamo già entrati nel clima dello shopping sfrenato? Dell’esco solo a guardare le vetrine, tanto non mi serve niente e poi per tornare a casa ci serve un Tir per i nostri pacchetti? Ecco allora un vademecum per evitare gli acquisti compulsivi!

Chiariamo subito che non saremo qui ad ordinarvi di non comprare nulla, coccolarsi ogni tanto fa bene al nostro umore e se troviamo quell’oggetto che tanto ci piaceva al 50% per cento, tanto meglio.

Quindi comprare qualcosina va anche bene, avere come unico obiettivo quello di acquistare no. Ed è proprio qui che inizia quel filo sottile che ci porta verso il desiderio irrefrenabile di portare a casa quel maglione o quel paio di jeans.

Allora lasciando da parte l’euforia, vediamo come non cadere nello shopping compulsivo, rispondendo a delle semplici domande.

Attenzione, qui chiaramente non parliamo di shopping compulsivo nel senso letterale della parola, ovvero di una dipendenza comportamentale che va corretta con un supporto psicologico, ma solo della nostra cattiva abitudine di farci ‘rapire dai saldi’.

1. Mi serve davvero?

Prima di buttarci nella lotta all’ultimo sangue per recuperare dal fondo del mucchio quel paio di jeans, apriamo il nostro armadio. Ne abbiamo già dieci paia? Allora probabilmente anche se costa 20 euro, quel capo non ci serve. Pensaci un attimo e fai un breve calcolo: quante volte hai indossato ognuno di quei jeans? La risposta ti spiazzerà, perché noi donne possiamo averne anche duecento, poi non si sa perché, usciamo sempre con lo stesso. Quindi gli altri 199 non ci servono.

2. E’ necessario portare il bancomat?

Prendiamo la buona abitudine, in tempi di saldi, di uscire con il denaro necessario. Sapendo di poter spendere solo 30 ad esempio, saremo costrette a fare delle scelte, optando per la cosa che ci piace di più o crediamo che ci serva di più. Se abbiamo un bancomat tra le mani e soldi in contanti è veramente la fine.

3. Sto comprando troppo online?

Il rimedio è semplicissimo: per evitare di comprare di tutto nell’online, impiega il tuo tempo diversamente: esci a fare una passeggiata con gli amici, lascia a casa tablet e smartphone o vai in palestra (si in quella dove ti dovevi iscrivere dopo Natale).

4. Ho veramente bisogno di tutte queste cose?

Impara a liberarti del superfluo come insegna Marie Kondo, che spiega che riordinare e avere a propria disposizione il giusto numero di oggetti, tra ciò che ci occorre davvero e ciò a cui siamo molto legati in modo gioioso e positivo, è d’aiuto per vivere più sereni e felici. Anzi, può cambiare davvero la nostra vita in modo profondo, così da risolvere alla radice il problema del disordine.

5. Trova il tempo di vivere per essere felice

E ancora, molto utile può essere tenere un diario degli acquisti da aggiornare e quando ci si rende conto di aver comprato cose inutili, provare a capire perché. Infine, vi lasciamo con una bellissima frase di Jose ‘Pepe’ Mujica, presidente emerito dell'Uruguay:

“Non sprecate la vita nel consumismo, trovate il tempo di vivere per essere felici. Si è liberi quando si fa qualcosa che piace e che dà soddisfazione".

Leggi anche:

Dominella Trunfio

mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

ecogreen

Ecogreen

La prima sneaker certificata Ecolabel!

whatsapp gratis
corsi pagamento