Un supermercato autogestito in cui i clienti sono anche proprietari, commessi, cassieri e magazzinieri volontari. Succede a Bologna dove apre i battenti ‘Camilla’, il primo supermercato autogestito d’Italia.

Ne avevamo già parlato nel 2017, quando il supermercato era ancora un’idea work in progress, ma adesso in via Casciarolo 8, è nato questo emporio che conta già 400 soci.

La novità è un’economia che si oppone alla grande distribuzione, proprio per questo i soci sono sia proprietari che clienti. Ma non solo i prodotti rispettano la filiera etica, sono biologici e provenienti da agricoltura contadina non intensiva.

Camilla è la versione italiana di una formula già consolidata a New York dove negozi del genere esistono addirittura dagli anni Settanta.

Nella cooperativa, nata dalle esperienze di Campi Aperti e Alchemilla è autogestita, infatti può acquistare solo chi è socio, versa una quota di 125 euro e si impegna una volta al mese a dedicare tre ore del proprio tempo, per la gestione volontaria della struttura.

camilla emporio3

Parole d’ordine dell’emporio: sostenibilità ambientale, mangiar sano, rispetto del lavoro e prezzi bassi che lo diventeranno ancor di più man mano che crescerà il numero dei soci.

camilla emporio1
 
camilla emporio4

In bocca al lupo a questo emporio di consumo critico e solidale e speriamo che presto arrivi anche in altre città italiane!

camilla emporio5

Se vuoi diventare socio clicca qui

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Foto

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
VIVANESS
banner calendario
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram