Gruppi di Acquisto Solidale: ecco perché amiamo chi fa una spesa consapevole e condivisa

cuore vegetale

Fate già parte di un Gas o forse ne avete sentito parlare? I Gruppi di Acquisto Solidale sono gruppi spontanei o associazioni di famiglie e di cittadini che si riuniscono con l’obiettivo di creare una rete d’acquisto solidale e sostenibile sul proprio territorio.

Chi fa parte di un Gruppo di Acquisto Solidale dà il proprio prezioso contributo nella creazione di un mondo economico più giusto e più equo nel proprio piccolo che però potrà espandersi sempre di più sul territorio grazie alle collaborazioni con gli altri Gas della zona.

Un Gas di solito viene creato per favorire la riflessione dei futuri membri e di tutti i cittadini sui temi dell'alimentazione con prodotti biologici, sull’acquisto dei prodotti stessi a prezzi accessibili e per stabilire patti fiduciari tra consumatori e produttori, soprattutto locali. In questo modo nasce un canale di fiducia tra produttori e consumatori, con vantaggi per entrambe le parti.

Supportiamo le persone che fanno parte dei Gruppi di Acquisto Solidale soprattutto per i motivi che vi elenchiamo qui di seguito, a partire dal rispetto dell’ambiente e dalla capacità di promuovere stili di vita più sostenibili all’interno della comunità di cui fanno parte.

1) Sanno che l’unione fa la forza

La forza dei Gruppo di Acquisto Solidale è tutta nell’unione e nel confronto tra le persone che ne fanno parte. I Gruppi di Acquisto Solidale si ritrovano in riunioni a cadenza regolare che permettono ai partecipanti di accordarsi con gli altri su come procedere per la spesa collettiva: a quali produttori rivolgersi, quale tipologia di prodotti preferire, come organizzare il ritiro dei prodotti e il loro pagamento. La partecipazione ai Gas dovrebbe essere sempre libera e senza obblighi di acquisto.

2) Hanno trovato un’alternativa ai supermercati

Chi ad un certo punto della propria vita decide di informarsi sulla presenza di un Gruppo di Acquisto Solidale nella propria zona forse è un po’ stanco di fare la spesa al supermercato, di sopportare lunghe code alla cassa e di tornare a casa il più delle volte con prodotto di scarsa qualità, che provengono da molto lontano o che non lo soddisfano. I Gas sono la soluzione a tutti questi dubbi. Le persone che partecopanp a un Gas sanno che provare a frequentare meno i supermercati e i centri commerciali è possibile perché hanno modificato al propria mentalità di acquisto: meglio scegliere solo ciò di cui si ha realmente bisogno senza farsi attirare da decine di offerte di prodotti che in realtà non valgono molto e forse in quel momento non servono nemmeno.

3) Preferiscono i prodotti biologici

I Gruppi di Acquisto Solidale sono spesso interessati ai prodotti bio. Cercano infatti di dare le propria preferenza a quei produttori che abbiano scelto l’agricoltura biologica e il rispetto dell’ambiente come principi fondamentali da rispettare. Alcuni coltivatori e aziende permettono ai gasisti (cioè ai membri di un Gas) di recarsi direttamente negli orti o nei frutteti per cogliere direttamente i prodotti che vorranno acquistare. Chi fa la spesa con un Gas impara a riconoscere i produttori davvero trasparenti e li premia.

4) Risparmiano senza rinunciare alla qualità

Le persone che hanno già iniziato a fare la spesa appoggiandosi ad un Gruppo di Acquisto Solidale sanno che questa modalità permette di risparmiare senza rinunciare alla qualità. Sono i gasisti stessi a monitorare la qualità dei prodotti. Se ad un certo punto la qualità dovesse risultare meno soddisfacente, i membri di un Gas sono pronti al confronto e a rivolgersi ad un altro produttore per trovare una realtà migliore, senza dover sottostare all’influenza degli spot pubblicitari e dei volantini del supermercato.

5) Supportano i coltivatori e i produttori locali

I Gruppi di Acquisto solidale scelgono di dare la preferenza ai coltivatori e ai produttori alimentari locali o comunque il più possibile vicini alla propria sede. In questo modo il trasporto per la consegna della spesa si riduce sensibilmente. Nello stesso tempo, i produttori locali hanno modo di proporre quanto hanno a disposizione ai cittadini che vivono nella loro zona creando un rapporto diretto con loro, che dal punto di vista sia umano che economico è utile per superare la crisi.

6) Propongono nuove iniziative alla cittadinanza

Chi partecipa ad un Gruppo di Acquisto Solidale non fa soltanto la spesa in modo consapevole e un po’ diverso dal solito. I Gas si propongono come realtà vive e integrate nel proprio territorio con l’obiettivo di coinvolgere sempre più persone in un cambiamento legato agli stili di consumo e di vita. Ecco allora che i Gas si organizzano per promuovere incontri, dibattiti e iniziative culturali in collaborazione con scuole, enti e altre associazioni.

7) Riducono l’impatto ambientale della spesa

Entrare a fare parte di un Gas significa imparare a ridurre l’impatto ambientale e sociale della propria spesa. Le persone che fanno la spesa con i Gas hanno ormai imparato il valore della filiera corta, dei prodotti locali, degli alimenti di stagione, dell’acquisto di prodotti sfusi, della buona abitudine di supportare la filosofia del chilometri zero.

8) Si dedicano all’autoproduzione

Fare parte di un Gas è una vera e propria rivoluzione in positivo per quanto riguarda le abitudini alimentari e la vita domestica. Di solito chi partecipa ad un Gas trova facilmente a disposizione per l’acquisto le materie prime che servono per l’autoproduzione, dalle farine per preparare in casa il pane alla frutta di stagione per realizzare delle gustose marmellate fino agli ingredienti di base per le pulizie ecologiche e i cosmetici naturali.

9) Danno valore ai diritti e alla dignità dei lavoratori

La dignità e i diritti dei lavoratori hanno un valore molto importante per chi fa la spesa tramite i Gruppi di Acquisto Solidale. Infatti la preferenza nella scelta dei produttori va a quelle aziende che rispettano davvero la dignità e i diritti dei lavoratori. Quando si acquista direttamente dal contadino si rispettano prezzi equi e giusti per tutti.

10) Contribuiscono a promuovere stili di vita sostenibili

Tutte le attività dei Gas sono mirate a promuovere stili di vita più sostenibili. Si parte dal modo di fare la spesa ma poi si coinvolgono inevitabilmente e con piacere altri aspetti delle proprie giornate. La famiglia, gli amici e i vicini di casa iniziano ad interessarsi a realtà nuove ai loro occhi ed è così che la sostenibilità si diffonde in modo vitale e con grande entusiasmo.

 

Vorreste fare parte di un Gruppo di Acquisto Solidale? Consultate il sito web della Rete Nazionale dei Gas e il nuovo sito Economia Solidale per maggiori informazioni e per trovare la realtà più vicina a casa vostra.

Marta Albè

Fonte foto: SheKnows

Leggi anche:

Gruppi di Acquisto Solidale: in Umbria una legge per promuovere i Gas e la filiera corta
Tutto sui Gas, i Gruppi di Acquisto Solidale
Consumo consapevole: in Italia crescono i Des, l’evoluzione dei Gas