sali epsom

I sali di Epsom, anche detti sali inglesi per la loro origine britannica, altro non sono che solfato di magnesio (o magnesio solfato o anche epsomite).

Scoperti nei depositi di evaporazione delle sorgive di Epsom, i sali vengono da sempre utilizzati per la depurazione dell'organismo.

Proprietà dei sali di Epsom

Se soffrite di calcoli al fegato e al dotto biliare i sali di Epsom fanno per voi. Allo stesso modo se la vostra è una digestione lenta e se soffrite di stitichezza: i sali di Epsom, infatti, sono considerati un lassativo naturale non irritante per le mucose intestinali. Mescolando un paio di cucchiaini di sali di epsom in acqua otterrete un buon rimedio contro la stipsi.

Leggi anche: Stitichezza, rimedi: i 10 lassativi naturali

In caso di lividi o distorsioni, i sali di Epsom hanno la capacità di ridurre i gonfiori: sciogliete il sale in acqua fredda e applicate sulla pelle oppure aggiungete due tazze di sali di Epsom ad un bagno caldo ed immergetevi. Stesso discorso se vivete la malaugurata esperienza di una scheggia in un dito: per rimuoverla immergete la parte interessata nei sali di Epsom disciolti in acqua e vedrete che la scheggia andrà via in un attimo.

Sali di Epsom per rilassarsi

E già! I sali di Epsom sono un meraviglioso toccasana contro lo stress, utili a favorire il rilassamento muscolare. Quando il solfato di magnesio viene assorbito attraverso la pelle, infatti, esso espelle le tossine dal corpo, rilassa il sistema nervoso, riduce il gonfiore e dona sollievo ai muscoli. In più, si tratta di un emolliente naturale ed esfoliante. Via libera, quindi, a un bel bagnetto caldo con due tazze di sali inglese.

Secondo la lista pubblicata sul sito della Epsom Salt Industry Council, un bagno a base di sale di Epsom:

1. aiuta a regolarizzare il battito cardiaco, abbassando la pressione, prevenendo l'indurimento delle arterie e riducendo il rischio di formazione di coaguli;

2. favorisce l'assorbimento dell'insulina, contribuendo al miglioramento delle condizioni dei diabetici;

3. contribuisce al mantenimento dei giusti livelli di calcio nel sangue;

4. elimina tossine e sostanze potenzialmente pericolose;

5. favorisce la produzione di serotonina, il cosiddetto "ormone del buonumore", e il conseguente rilassamento del corpo, aiutandolo a riposare;

6. lenisce infiammazioni e crampi muscolari, attenuando il dolore;

7. contribuisce a migliorare l'ossigenazione dell'organismo;

8. contribuisce a migliorare l'assorbimento, da parte dell'organismo, delle sostanze nutritive;

9. favorisce la produzione di tessuto cerebrale e di diversi tipi di proteine;

10. contribuisce a prevenire e/o a lenire cefalee ed emicranie.

Sali di Epsom per la bellezza

Piedi. Se il vostro cruccio sono i vostri piedi, doloranti e spesso coi talloni ruvidi, teneteli in ammollo in un catino di acqua calda con mezza tazza di sali di Epsom e noterete subito un bel sollievo, oltre alla eliminazione dei cattivi odori e a una pelle più morbida. Oppure provate uno scrub con il sale e la menta piperita.

Leggi anche: 4 consigli pratici e veloci contro i piedi gonfi

Capelli. Per un trattamento volumizzante unite un po' del vostro balsamo con i sali inglesi e create un vero e proprio impacco di 20 minuti. Per eliminare l'eccesso di sebo dai capelli, aggiungete 9 cucchiai di sali a mezza tazza di shampoo contro i capelli grassi che avrete preparato voi secondo le nostre istruzioni.

Viso. Per la pulizia del viso, mescolate mezzo cucchiaino di sali di Epsom al detergente, massaggiate e risciacquate con acqua calda. I sali di Epsom si prestano molto bene anche a maschere per la bellezza del viso: se avete una pelle grassa, mescolate 1 cucchiaio di cognac, 1 uovo, un quarto di tazza di latte in polvere scremato, il succo di un limone e mezzo cucchiaino di sali di Epsom. Per le pelli secche, invece, mescolate un quarto di carota grattugiata, 1 cucchiaino e mezzo di maionese (qui la ricetta per fare la maionese a casa) e mezzo cucchiaio di sali di Epsom.

Sali di Epsom per le piante

Piante domestiche. Nutrite le vostre piante di casa aggiungete i sali di Epsom all'acqua per l'innaffiatura.

Peperoni. In tempo di fioritura, spruzzateli unendo 1 cucchiaio di sale di Epsom all'acqua. Dieci giorni dopo, ripetete l'operazione.

Pomodori. Ogni 2 settimane, applicate 1 cucchiaio diluito in acqua per ogni metro di altezza della pianta.

Rose. Ogni settimana, spruzzate le rose con una soluzione di sale Epsom per tenere lontani i parassiti.

Leggi qui altri usi dei sali di Epsom per le piante.

Controindicazioni

Se assunto in eccesso o per periodi prolungati, il magnesio solfato può provare problemi ai reni e squilibri elettrolitici. Per questo, i sali di Epsom sono controindicati per i pazienti affetti da patologie renali e sconsigliati ad anziani e bambini.

Dove comprarli

Generalmente i sali inglesi li trovate in farmacia, on line o come suggerito da un utente nek commenti (da noi non verificato) nelle forniture per contadini.

Germana Carillo

Leggi anche:

Sali di Epsom: 10 sorprendenti utilizzi da provare

- 10 benefici dei sali da bagno

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog