Sali di Epsom: 10 sorprendenti utilizzi da provare

sale di epsom sale inglese

I sali di Epsom, conosciuti anche come sali inglesi, sono un rimedio e un integratore naturale composto da magnesio solfato eptaidrato. Si tratta di una sostanza reperibile in natura, che può essere anche prodotta artificialmente.

Il nome deriva dalla località di origine dei sali, che si trova in Gran Bretagna. Il sale di Epsom viene utilizzato sia per le piante, come integratore di magnesio in grado di favorire la sintesi della clorofilla, sia per la cura della persona, come rimedio lassativo e depurativo.

Ecco alcuni degli usi più interessanti dei sali di Epsom per noi e per la nostra casa.

Salute e bellezza

1) Capelli splendenti

Per avere capelli splendenti, è importante il risciacquo giusto. L'ultimo risciacquo dopo lo shampoo dovrebbe sempre avvenire con acqua fredda, per ottenere capelli più lucidi. Versate in 4 litri d'acqua 1 bicchiere di sali di Epsom e 1 bicchiere di succo di limone, mescolate e lasciate riposare per 24 ore prima dell'utilizzo.

2) Scrub delicato

I sali di Epsom sono un'ottima soluzione per esfoliare in modo delicato la pelle e per eliminare le cellule morte e le callosità. Mescolate 2 cucchiai di sali di Epsom con poca acqua, fino ad ottenere un composto cremoso da applicare sulla pelle. Strofinate delicatamente sulle zone interessate e risciacquate con acqua tiepida.

3) Scottature solari

Se avete la pelle arrossata e irritata per via di una scottatura solare, preparate un impacco o un rimedio spray con i sali di Epsom. Vi basterà sciogliere 2 cucchiai di sali di Epsom in 1 litro d'acqua e applicare il liquido sulla pelle con uno spruzzino o con un panno imbevuto, come nel caso di un impacco.

LEGGI anche: 10 rimedi naturali contro le scottature solari

4) Punture di insetti

I sali di Epsom sono considerati miracolosi per alleviare i fastidi causati dalle punture di insetto, a partire dal gonfiore, fino al rossore e al prurito. In questo caso basterà sciogliere in poca acqua un pizzico di sali inglesi e applicare la soluzione ottenuta sulla zona interessata con un fazzolettino o con un batuffolo di cotone, senza sfregare o premere troppo.

5) Stitichezza

I sali inglesi sono un integratore naturale consigliato per combattere la stitichezza e per depurare il fegato, anche in presenza di calcoli biliari. Prima di iniziare la loro assunzione, è bene consultare un medico. Il trattamento risulta molto semplice e consiste nel disciogliere un cucchiaino di sali di Epsom in un bicchiere d'acqua, da bere una volta al giorno.

LEGGI anche: Stitichezza, rimedi: i 10 migliori lassativi naturali

Casa e giardino

6) Pulire piastrelle e sanitari

Sono anche un aiuto prezioso per le pulizie ecologiche. Vi permetteranno di rimuovere con facilità gli accumuli di calcare dalle piastrelle e dai sanitari, oltre che di contrastare gli aloni lasciati dai detergenti tradizionali e dai loro residui. Create una pasta pulente versando a poco a poco dell'acqua sui sali di Epsom, dopo averli trasferiti in un dosatore per detersivi o in un bicchierino, fino ad ottenere un composto facilmente applicabile su di una spugna o panno per le pulizie.

7) Antiparassitario naturale

Se il vostro problema consiste nel dover arginare la presenza di insetti in giardino, dimenticate i classici insetticidi. Preparate invece una semplice soluzione composta da 1 litro d'acqua e da 1 cucchiaio di sali di Epsom e spruzzatela sulle zone interessate. Non rovinerà l'erba o il prato in alcun modo.

LEGGI anche: 12 fertilizzanti e pesticidi biologici fai-da-te contro i parassiti del ...

8) Fertilizzante

I sali di Epsom sono un fertilizzante naturale adatto per i fiori, soprattutto per le rose. Sono infatti utili per nutrire le piante e per agevolare la fioritura. In primavera, aggiungete piccole quantità di sali di Epsom nel terriccio, attorno alle piante da fiore. Riservate lo stesso trattamento anche ai pomodori, per favorire la maturazione.

9) Erbacce

Se il vostro problema sono le erbacce, nell'orto o in giardino, tralasciate i rimedi tradizionali e inquinanti. Unite 1 litro di aceto con 2 cucchiai di detersivo per i piatti ecologico e 4 cucchiai di sali di Epsom. Mescolate il tutto e versate in uno spruzzino. Applicate la soluzione nei punti del giardino in cui volete contrastare le erbacce. Si tratta di un rimedio erbicida molto efficace, per via della presenza di grandi quantità di aceto, quindi non applicatelo sulle altre piante.

10) Innaffiare l'orto

Se il terreno del vostro orto risulta piuttosto povero di sali minerali, potrete arricchirlo innaffiandolo di tanto in tanto con acqua e sali di Epsom. Vi basterà preparare al momento una soluzione composta da 1 litro d'acqua in cui disciogliere 2 cucchiai di sali. Non vi resta che utilizzarlo nell'orto o per innaffiare le piante in vaso.

Marta Albè