Con questi trucchi potrai eliminare il sapone e le incrostazioni nelle fughe delle piastrelle senza fatica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Siete alla ricerca di un’alternativa naturale ed economica per la pulizia completa delle piastrelle del bagno? Trovata! Iniziate a dire addio ai molteplici prodotti chimici che finora avete accumulato.

Il bagno è uno degli ambienti fondamentali della nostra casa e mantenerlo in buone condizioni è importante per la nostra salute e il benessere della nostra famiglia. L’acqua, l’umidità e la condensa accumulata in questo spazio domestico lo rendono sensibile alla formazione di muffe e alla presenza di batteri e sporcizia. Per fortuna, anche questi possono essere eliminati in modo naturale senza molto sforzo. (leggi anche: Un trucco incredibile per sbiancare le fughe delle piastrelle )

L’interno del water è un covo di batteri intestinali e germi. Secondo uno studio pubblicato dalla rivista American Society for Microbiology, se al momento di tirare lo sciacquone non abbassiamo il copriwater, le piccole goccioline che vengono rilasciate da questa azione formano un aerosol che trasporta i batteri della materia fecale sulle superficie vicine, arrivando persino sulle nostre piastrelle. Per questo motivo mantenerle pulite non è soltanto un fattore estetico, ma anche igienico e salutare.

Per scegliere come pulire le piastrelle, dobbiamo considerare che non tutte sono uguali, non tutti i tipi di sporcizia sono uguali e, di conseguenza, non possono essere trattati sempre con lo stesso metodo. Ecco alcune ricette e consigli dove, a seconda del tipo di macchia, vengono utilizzati gli ingredienti naturali più adatti.

Sbiancare le fughe delle piastrelle del bagno e non solo

Una delle cose più fastidiose al momento della pulizia delle piastrelle del bagno è la sporcizia che si deposita nelle loro fughe. Con questi prodotti naturali e consigli, non solo le vostre piastrelle brilleranno e rimarranno senza aloni, ma le loro giunture si sbiancheranno senza grandi sforzi e senza usare prodotti dannosi per l’ambiente e la salute:

Bicarbonato di sodio

bicarbonato

Il bicarbonato di sodio ormai è uno dei detergenti verdi più efficaci in circolazione. Grazie alla sua azione astringente e antimicotica rimuove i residui di muffa e neutralizza i cattivi odori.

  • Preparazione: In una ciotola, mischiare il bicarbonato di sodio con acqua tiepida fino ad ottenere una pasta densa.
  • Uso: Strofinare la pasta di bicarbonato di sodio per sbiancare le fughe delle piastrelle. Lasciare agire per circa 30 minuti e risciacquare.

Perossido di idrogeno

immagine

Noto anche come acqua ossigenata è uno dei prodotti più consigliati per sbiancare le giunture delle piastrelle e altre superfici simili. In questo caso, ti consigliamo di mescolarlo con bicarbonato di sodio, per rimuovere macchie di umidità e residui di sapone.

  • Preparazione: Unire l’acqua ossigenata al bicarbonato fino ad ottenere una pasta semisolida.
  • Uso: Stendere il preparato sulle fughe delle piastrelle e strofinarlo con uno spazzolino o una spugna. Lasciare agire per circa 10 minuti e risciacquare con acqua calda.

Nel caso le macchie di muffa persistano, applicare un po’ di aceto bianco dopo aver usato la miscela di perossido di idrogeno e bicarbonato di sodio.

Alcol di aceto (aceto bianco)

aceto-pulizie-

Conosciuto come il detergente naturale per eccellenza, l’aceto bianco o (alcol di aceto) è uno dei migliori alleati anche per lo sbiancamento delle fughe delle piastrelle. Grazie al suo contenuto di acido acetico, può sciogliere la muffa e rimuovere le macchie di umidità.

  • Preparazione: Mischiare l’aceto bianco con l’acqua tiepida e conservarlo in una bottiglia con spray nebulizzatore.
  • Uso: Spruzzare il detergente sulle fughe delle piastrelle e lasciarlo agire per 10 – 15 minuti. Successivamente, strofinare con una spugna o una spazzola e risciacquare.

Acido Citrico

acido citrico additivo

L’acido citrico è un componente che aiuta a fermare la crescita di muffe e batteri nelle fughe delle piastrelle. La sua applicazione diretta non solo rimuove lo sporco, ma è anche efficace contro il calcare, le macchie e le incrostazioni di sapone. In moltissimi lo preferiscono all’aceto in quanto al pari di efficacia inquinerebbe meno (per approfondire leggi (Acido citrico: come usarlo e perché preferirlo all’aceto nelle pulizie)

  • Preparazione: Diluire l’acido citrico nell’acqua e conservarla in una bottiglia con flacone spray.
  • Uso: indossare i guanti e versare il preparato direttamente sulle fughe. Lasciare agire per alcuni minuti e poi strofinare con una spugna.

Percarbonato di Sodio

percarbonato

Il percarbonato di sodio è un detergente, smacchiante, sbiancante ed igienizzante non solo sui tessuti.

  • Preparazione: Diluire con acqua il percarbonato di sodio fino ad ottenere un composto non troppo liquido.
  • Uso: Applicare il composto sulle fughe e lasciare agire per tutta la notte e al mattino strofinare con uno spazzolino e risciacquare.

Vaporetto

Anche il vaporetto è un grande alleato per la pulizia delle fughe delle piastrelle in ceramica. Grazie alla combinazione del vapore e alle alte temperature si ottengono grandi risultati persino nei casi in cui lo sporco sembra irremovibile. Alcuni vaporetti sono già provvisti di spazzoline specifiche per la pulizia delle fughe delle piastrelle.

Attenzione, sapere il tipo di piastrelle da pulire è importante. Il vapore e le alte temperature potrebbero rovinare alcuni tipi di piastrella, come quelle in cotto e le cerate.

Provateci! Resterete stupiti dei risultati e di come tornano bianche le fughe delle piastrelle.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Comunicatrice sociale specializzata in giornalismo ambientale e terzo settore, un master in Comunicazione Ambientale e uno in Innovazione Sociale. In greenMe ha trovato il suo habitat ideale.
Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook