TerraWash, il sacchettino di magnesio per lavaggi green che viene dal Giappone. Funziona davvero?

terrawash

Un semplice sacchettino di magnesio che lava la biancheria dicendo addio ai detersivi più inquinanti. Arriva dal Giappone e promette un lavaggio completamente green. Ma funziona davvero?

Quanto inquina il nostro bucato? Decisamente troppo. Come sappiamo, i detersivi chimici contengono tensioattivi per lo più provenienti dal petrolio, dannosi per la flora e la fauna acquatica perché aumentano la capacità di penetrazione delle sostanze chimiche all’interno degli organismi. Per questo, è fondamentale, che i microrganismi degli impianti di trattamento possano degradare completamente questi prodotti sintetici.

In Giappone sembrano aver trovato la soluzione con il magnesio. Nessuna magia, semplicemente a contatto con l’acqua, il magnesio sprigiona bollicine di idrogeno e va a formare acqua alcalina ionizzata che riesce a pulire la biancheria senza l’uso di detersivi.

Insomma una semplice reazione chimica.

Anche in Italia il prodotto esiste e ha il marchio TerraWash, distribuito dalla vercellese The Wellness Store.

Qui, per esempio, è disponibile anche su Amazon, al costo di circa 50 euro.

terrawash1

“In circa un anno e mezzo di presenza in Italia, TerraWash è stato scelto da oltre 3.500 famiglie. In Giappone, dove il prodotto è presente sul mercato da quasi sei anni, ammontano a oltre un milione i pezzi venduti. Segnali positivi arrivano anche dai mercati europei ed asiatici perché l’attenzione all’ambiente è un tema che sta sempre più a cuore”, dice Giuseppe Re, amministratore dell’azienda.

Ma di che cosa stiamo parlando? TerraWash non è altro che un sacchettino che contiene palline di magnesio puro al 99,95%, non ci sono sbiancanti ottici, profumi, allergeni ed enzimi. In pratica, basta metterlo nel cestello della lavatrice e avviarla.

“Ci sono però alcune accortezze da prevedere: in caso di macchie ostinate, è consigliato pretrattare il capo prima del ciclo di lavaggio per avere un risultato migliore; dato che TerraWash è inodore, per dare profumazione alla biancheria si può utilizzare qualche goccia di olio essenziale”, consiglia l’azienda.

L’idea sembra strepitosa, soprattutto perché sostenibile e non impattante per l’ambiente. Abbiamo curiosato nei gruppi di mamme e famiglie attente all’ambiente per capire se già qualcuno l’avesse utilizzato.

In tanti si chiedono, infatti, se funzioni davvero.

Chi l’ha già provato scrive: “Io lo uso terra wash e mi trovo bene, ovviamente su macchie difficili bisogna pre-trattare come con altri detersivi. Anche su lana va bene. Sintetici toglie odori sgradevoli”.

Qualcun altro dice: “Una volta esaurito come si smaltisce?” e ancora: “Anch’io seguo per news!! Sembra interessantissimo ma sarà vero?”.

C’è poi chi si lamenta del costo eccessivo, viene commercializzato online e in alcuni negozi selezionati ad un prezzo di circa 49 euro.

L’azienda però controbatte:

“Considerando 5-6 lavaggi a settimana, TerraWash ha una durata di circa un anno. Igienizza e pulisce i capi e mantiene pulita anche la lavatrice, evitando l’accumulo dei residui tipici dei detersivi”.

Qualcuno di voi l’ha già provato? Funziona? E dura davvero 1 anno?

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Schar

12 ricette senza glutine dall’antipasto al dolce

Coop

Dopo uva, meloni e ciliegie, anche le clementine dicono addio al glifosato

Ecotyre

Da Gomma a Gomma: lo pneumatico verde tutto italiano realizzato con materiali riciclati

tuvali
seguici su Facebook