Risciacquo acido: cos’è, come e quando farlo per avere capelli sani e lucenti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il risciacquo acido dei capelli è utile a restituire lucentezza ai capelli, ogni volta che risultano opachi, spenti o crespi. Risciacquare i capelli con una sostanza acida aiuta infatti a mantenere i capelli morbidi e lucidi tra un lavaggio e il successivo.

Questo tipo di risciacquo si effettua su tutta la lunghezza dei capelli dopo aver lavato i capelli con shampoo o sapone o dopo aver utilizzato shampoo e balsamo.

Come si fa il risciacquo acido e perché funziona

Il risciacquo acido dei capelli può essere fatto con uno dei tanti prodotti in commercio già pronti a base di acidi della frutta e formulati appositamente a questo scopo.

In alternativa si può procedere mescolando in acqua tiepida una piccola quantità di aceto di mele o succo di limone filtrato con cura: è sufficiente un cucchiaio di aceto o succo di limone per bicchiere di acqua.

Il motivo per cui questo rimedio della nonna funziona è dato dal pH di aceto e succo di limone: con un pH vicino a 3, queste sostanze chiudono le cuticole, facendole aderire al capello, quasi saldandole.

L’effetto è temporaneo ma dura a sufficienza per migliorare visibilmente l’aspetto dei capelli.

Cuticole capelli

Quando fare il risciacquo acido dei capelli

Il risciacquo acido può essere effettuato dopo il normale shampoo ed è consigliato soprattutto se si utilizza sapone per detergere i capelli.
Le saponette infatti, a differenza di shampoo liquidi o shampoo solidi, hanno in pH basico che tende ad increspare i capelli e a renderli meno soffici e più opachi: in questo caso il risciacquo acido consente ai capelli di ritrovare morbidezza e lucentezza.

Il risciacquo finale dei capelli con una sostanza leggermente acida può essere utile anche se si utilizza un balsamo dopo lo shampoo, poiché l’ambiente acido aumenta la capacità delle molecole condizionanti presenti nel balsamo ad aderire ai capelli, migliorando le performance del prodotto.

Se però i capelli vengono lavati con molta frequenza, è preferibile non effettuare i risciacqui con aceto o succo di limone dopo ogni lavaggio poiché queste sostanze tendono a disidratare i capelli nel tempo.

Per preservare la bellezza dei capelli, evitando che si spezzino o che formino doppie punte, meglio effettuare i risciacqui acidi al massimo una volta a settimana.

Leggi anche:

Tatiana Maselli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook