©stocksolutions/123rf

I trucchi furbi e più economici per pulire i battiscopa sporchi, eliminando anche le macchie

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Che sia in marmo, in gres o in legno, il battiscopa non va dimenticato! Ricettacolo di polvere, soprattutto dietro ai mobili, questo simpatico elemento delle nostre stanze va pulito al pari dei pavimenti, pena una detersione della casa non completa. Ma quali sono i trucchi per avere un battiscopa lucente e a prova di suocera?

Innanzitutto siamo attenti a conoscere che tipo di battiscopa stiamo per mettere a lucido: se molte volte, infatti, altro non è che il prosieguo del nostro stesso pavimento (parquet, gres…), molte altre costituisce un materiale a sé, spesso anche verniciato, e molte altre ancora mantiene macchie che il resto del pavimento non ha. Per questo meglio utilizzare i metodi migliori in base al tipo di battiscopa, così da evitare di rovinarlo.

Leggi anche: Come pulire i materassi: 5 trucchi e 5 errori da non fare per rimuovere tutti gli acari

La prima cosa che va fatta è senza dubbio spolverare! Già quello basta per tenere più o meno detersa una parte della casa che senza dubbio è più che scomoda a causa della sua posizione non piana, che costringe a interventi poco agevoli e ad “inchini” che potrebbero costare la sciatica.

Come fare? Serviamoci di un buon piumino cattura polvere dall’asta lunga oppure della lancia dell’aspirapolvere e via la polvere!

Se invece c’è bisogno di una bella lavata, allora non c’è nulla da fare e inginocchiarci dinanzi a sua maestà il battiscopa e… lavarlo! Ecco come.

Tutti i trucchi per pulire il battiscopa

Come rimuovere la polvere dal battiscopa

Regola numero 1: tenete a mente che la polvere spazzata dal pavimento, dalle pareti e da altre superfici finiscono proprio sul battiscopa. Meglio quindi tenerlo per ultimo.

Se il piumino non basta e vi va di abbassarvi, potete utilizzare un vecchio spazzolino da denti per eliminare ogni singolo granello dal bordo superiore e inserirlo anche nella fessura tra il muro e il battiscopa, se c’è, per togliere tutto lo sporco che lì si accumula. Una passata di aspirapolvere lungo le pareti e la polvere non c’è più.

Come lavare i battiscopa in marmo, gres e legno

Acqua calda

Dopo aver rimosso la polvere, per lavare il battiscopa in genere è sufficiente un buon secchio di acqua calda, magari utilizzando una spugnetta specifica per angoli complicati, come quelle che si vendono su Amazon.

Per pulire più a fondo tutto quello che vi servirà è, come dicevamo, sapere se il materiale con cui è fatto il battiscopa può ricevere un determinato detergente. Il marmo sarà diverso dal gres che sarà diverso dal legno.

Candeggina fatta in casa

Noi, per le grandi pulizie, non possiamo più fare a meno della candeggina fatta in casa, che contiene una piccolissima percentuale di acido citrico. In generale, l’acido citrico è sconsigliato per marmo, legno, pietra e pavimenti in cotto, ma vedrete che con questa ricetta di candeggina delicata (o gentile) non rimarrete scontenti.

Leggi qui come fare la candeggina in casa.

Leggi anche: Perché non è più possibile acquistare acqua ossigenata al 35% (e come sostituirla nelle pulizie)

Sapone alga

Alga è un sapone molle potassico utilizzabile sia per il bucato a mano che in lavatrice, ma il suo uso può estendersi anche alla pulizia della casa e alla cura delle piante. Acqua, olio di cocco e glicerina sono i suoi ingredienti. È utilissimo anche per i battiscopa.

QUI vi spieghiamo come utilizzarlo.

Come togliere i segni di pittura dal battiscopa

Quasi tutti le vernici da interni sono oramai lavabili, quindi per la pulizia dei battiscopa potrà bastare inserire un po’ d’acqua e candeggina gentile fatta in casa in un vaporizzatore, spruzzare e lasciare agire in modo che la pittura si ammorbidisca. Passate poi sopra con uno straccio morbida o una spugna accuratamente.

Leggi anche: Come pulire le pareti di casa e togliere le macchie dai muri

Sporco più ostinato

I giocattoli che sbattono contro il battiscopa, ma anche lo stesso aspirapolvere, scarpe e mobili possono lasciare contro il battiscopa dei segni che possono non andar via con i metodi che vi abbiamo consigliato. Come fare? Vi sembrerà strano, ma per i segni che non vanno una gomma per cancellare vi aiuterà sia con i battiscopa verniciati che con quelli in ceramica.

Seguici su TelegramInstagram  |Facebook |TikTok |Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook