I 14 Pinguini tornati in libertà, il commovente ritorno in natura

6 oggetti che dovremmo sempre ricordare di pulire

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Occuparsi di frequente della pulizia degli oggetti che ci circondano ogni giorno è un vero e proprio segno di rispetto di ciò che possediamo. Una corretta pulizia degli oggetti permette infatti di prolungarne la durata nel tempo, oltre che di creare un ambiente ordinato e gradevole, che non provochi disagio in chi vive insieme a noi o in chi ci farà visita.

Forse alcuni di noi sottovalutano la pulizia di alcuni oggetti comuni, come i bidoni dei rifiuti o le borse della spesa. Ecco perché e come occuparsene al meglio.

Borse per la spesa riutilizzabili

Molti di noi hanno ormai la buona abitudine di portare con sé delle borse riutilizzabili al momento della spesa? Ma quanti si ricordano di pulirle regolarmente? Secondo uno studio condotto da parte dell’Università dell’Arizona, il 97% delle persone non lava mai le borse per la spesa. È così che nelle borse per la spesa rischiano di annidarsi i batteri. Meglio dunque cercare di mantenerle pulite, lavandole a mano o in lavatrice, a seconda del materiale di cui sono costituite.

LEGGI anche: Eco-shopping-bag: 6 modi per rendere le tue borse della spesa ancora più green

Doccino

La pulizia del doccino è fondamentale non soltanto per rimuovere il calcare, ma anche per contrastare i batteri. Secondo una ricerca condotta da parte della University of Colorado, il 30% dei doccini analizzati vedevano la presenza di un germe che può provocare infezioni ai polmoni, il Mycobacterium avium, oltre che di altri funghi e batteri. Si raccomanda dunque una pulizia corretta e frequente del doccino. Per rimuovere germi e calcare è possibile ricorrere all’aceto.

LEGGI anche: 10 rimedi anticalcare fai da te

Tastiera del computer

La utilizziamo ogni giorno, ma quanto spesso la puliamo? Un esperimento condotto nel 2008 in Inghilterra aveva dimostrato come una tastiera del computer possa presentare una quantità di batteri pari a cinque volta tanto quanto riscontrato su di una tavoletta del WC. È bene dunque rimuovere spesso la polvere dalla tastiera e cancellare le macchie con un panno leggermente inumidito, ricorrendo eventualmente a dell’alcol. Lo stesso trattamento deve essere riservato al telecomando e al mouse.

LEGGI anche: Come pulire correttamente il notebook

Tende

Tende e tendaggi di vario tipo presenti nella nostra abitazione, sia all’interno che all’esterno, necessitano di essere mantenuti ben puliti. Sono infatti un vero e proprio ricettacolo di polvere e di allergeni. È necessario pensare periodicamente al loro lavaggio, a mano, in lavatrice o in lavanderia, a seconda del materiale di cui sono costituite.

LEGGI anche: Come togliere la muffa dalla tenda della doccia in modo naturale

Bidoni dei rifiuti

Anche i bidoni dei rifiuti necessitano di essere puliti. Una loro pulizia corretta, sia che essi si trovano all’esterno che all’interno della casa, prevede di rimuovere i sacchetti in essi contenuti almeno una volta alla settimana, di svuotare i contenitori dei residui e della polvere in essi accumulatisi e di lavarli con acqua e sapone. Ogni bidone o cestino dei rifiuti deve essere lasciato scolare e ben asciugato prima di riutilizzarlo.

Tappetini e zerbini all’entrata

I tappetini che di solito vengono posizionati di fronte alla porta d’entrata raccolgono la sporcizia presente sulle scarpe di chi sta per entrare in casa. Per questo motivo è necessario effettuare una loro corretta pulizia di frequente, servendosi dell’aspirapolvere o della lavatrice, a seconda del materiale di cui sono composti. Assicuratevi che i tappetini siano completamente asciutti prima di cominciare a riutilizzarli.

Leggi anche:

I 5 luoghi più sporchi della cucina che non ti aspetti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook