©Africa Studio/Shutterstock

Come eliminare l’odore di sudore dai vestiti con questi 3 semplici ingredienti che tutti abbiamo in casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come risolvere il problema dei vestiti che puzzano di sudore anche dopo essere stati lavati? I migliori trucchi e rimedi casalinghi per eliminare i cattivi odori

L’odore di sudore può essere davvero persistente e rimanere su una maglietta o una camicia anche dopo che sono state lavate. Quando neppure la lavatrice basta, non ci resta che sperimentare dei rimedi casalinghi molto semplici che si preparano con l’aiuto di 3 ingredienti che tutti abbiamo in casa.

Se non riuscite a togliere la puzza di sudore da qualche indumento (spesso questo avviene nel caso di tessuti sintetici), potete sperimentare uno dei semplici rimedi che vi presentiamo, utili proprio a rimuovere gli odori persistenti di sudore dai vestiti.

Sfortunatamente, tali odori in alcuni casi non vengono completamente rimossi dai capi in un ciclo in lavatrice a 30 o 40 gradi. Ciò solitamente significa che non tutti i batteri che si sono infiltrati nel tessuto causando il cattivo odore sono stati completamente eliminati durante il lavaggio.

Lavare gli indumenti interessati a una temperatura più calda, di solito non è una buona idea né per i tessuti delicati né dal punto di vista ambientale. L’alternativa è utilizzare correttamente uno di questi 3 ingredienti: acido citrico, soda o aceto. Ecco come. 

Acido citrico 

L’acido citrico aiuta ad eliminare l’odore di sudore dai vestiti ma allo stesso tempo sbianca. Dunque il consiglio è quello di utilizzare questo rimedio solo su biancheria di colore chiaro. Basta mettere circa un litro d’acqua in una ciotola capiente e aggiungere quattro cucchiaini di acido citrico in polvere. Immergere il capo per circa un’ora prima di procedere con il lavaggio in lavatrice.

L’acido citrico può aiutare anche contro le macchie giallastre che possono formarsi sul bucato bianco in caso di sudorazione e utilizzo di alcuni deodoranti.

Soda

La soda da bucato è un ottimo smacchiatore. Tuttavia, come l’acido citrico, la soda ha un effetto sbiancante e dovrebbe quindi essere usata con cautela e solo su capi che non rischiano di scolorire. In una bacinella mettete 5 litri d’acqua e un cucchiaio di soda. Immergere i vestiti maleodoranti per alcune ore prima di procedere al lavaggio in lavatrice.

Aceto

L’aceto uccide i batteri e quindi rimuove gli odori sgradevoli dai vestiti. Non preoccupatevi del suo odore forte, questo svanisce non appena i vestiti vengono nuovamente lavati in lavatrice.

Immergete il capo da trattare in una bacinella piena di acqua tiepida e aceto (il rapporto deve essere 4:1). Lasciare immerso per un’ora e poi procedere al lavaggio.

Un consiglio in più

Per evitare i cattivi odori sui vestiti, ricordiamoci sempre di svuotare la lavatrice subito dopo che ha concluso il suo ciclo e stendere il bucato ad asciugare il prima possibile. Se gli indumenti umidi vengono lasciati nell’elettrodomestico per troppo tempo, infatti, iniziano rapidamente a puzzare e possono formarsi dei batteri. 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook