@brizmaker/123rf

Come pulire la cappa della cucina e il filtro con soli 3 ingredienti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mantenere pulita la cucina è importante e con una certa regolarità dobbiamo anche assicurarci di lavare la cappa e il filtro in modo che ci garantisca il massimo dell’efficienza e della sicurezza.

La cappa è un elemento importante della nostra cucina, la ventola di circolazione, il filtro e i condotti di sfiato ci consentono di aspirare al meglio i fumi che provengono dal cibo che stiamo preparando. È importante dunque utilizzarla ma fondamentale anche mantenerla pulita così che funzioni al meglio.

Ma quanto spesso va pulita?

Quanto spesso pulire la cappa della cucina 

Chi cucina quotidianamente, dovrebbe pulire l’interno e l’esterno della cappa e il filtro una volta al mese. Se la cucina viene utilizzata meno sarà sufficiente una pulizia stagionale.  

In ogni caso, possiamo capire che è arrivato il momento di pulire la cappa se:

  • La cappa non elimina il fumo dalla stanza anche al massimo della potenza. Ciò potrebbe significare che il filtro o le condutture sono ostruiti dal grasso e necessitano di pulizia o ancora che il motore sta causando il malfunzionamento della ventola.
  • Il motore è molto rumoroso o ronza. Suoni forti o insoliti indicano che il motore sta lavorando troppo duramente. Potrebbe essere solo necessario pulirlo ma in alcuni casi sarà necessario sostituirlo.

C’è tra l’altro un aspetto relativo alla sicurezza molto importante: la pulizia della cappa è essenziale non solo per migliorarne l’aspetto e l’efficienza ma anche per prevenire possibili incendi in casa. Infatti, quando una pentola o una padella vengono lasciate sul fornello troppo a lungo, le fiamme possono salire e raggiungere la cappa che se unta può favorirne la propagazione.

Come pulire la cappa

Le cappe della cucina possono essere realizzate con diversi tipo di metallo, dall’acciaio inossidabile al bronzo al rame. e altro  Ma in tutti i casi possiamo usare per la pulizia i seguenti ingredienti:

  • Bicarbonato di sodio
  • Detersivo per piatti sgrassante
  • Acqua bollente

Basta riempire un lavandino o una pentola grande con acqua bollente, aggiungere uno o due cucchiai di detersivo per piatti sgrassante all’acqua e mezza tazza di bicarbonato di sodio mescolando bene.

Sganciare ed estrarre il filtro per immergerlo nella soluzione lasciandolo in ammollo per almeno quindici minuti. 

Lo strumento migliore per pulire la cappa è una spazzola con sete morbide in nylon. Questa sarà utile a rimuovere particelle di grasso o cibo che sono ancora attaccate al filtro. Sciacquare bene con acqua calda e asciugare completamente prima di rimettere il filtro nella cappa.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook