Capelli: 6 alternative naturali allo shampoo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Esistono diversi modi per sostituire lo shampoo e non si tratta di certo di non lavare i capelli. Rimedi naturali, impensabili e sostenibili in termini ambientali sono proprio a portata di mano e, a quanto pare, in grado di dare la stessa lucentezza e pulizia. Lo shampoo, infatti, non solo fa tanta schiuma ma anche tanto inquinamento. Sono pochissimi i prodotti presenti sul mercato in grado di essere naturali al 100% e, la maggior parte di essi, è ad un prezzo piuttosto elevato. Oltretutto gli agenti chimici che permettono lo sgrassamento del cuoio capelluto sono recentemente risultati decisamente irritanti per la pelle stessa.

Bahman Karimzadeh, ad esempio, stilista americano di Los Angeles è un convinto sostenitore della teoria che si possa vivere senza shampoo. Le sue dichiarazioni sembrerebbero una sorta di deriva utopistica, ma è da ammettere quanto siano capaci di far riflettere: Il mio cuoio capelluto è sporco, oleoso, devo lavarlo per forza. Basta, bisogna superare tutto ciò, perché è solo una sensazione”. Questo bizzarro personaggio statunitense, in realtà, adopera shampoo solo una volta alla settimana e ammette che la sua vita è senza dubbio migliorata, avendo capelli più morbidi e puliti di quando, invece, lo utilizzava tutti i giorni.

Ecco, quindi, delle alternative da provare per poter toccare con mano se in termini di efficacia non cambi realmente nulla.

1 Bicarbonato di sodio:

Chi l’ha provato afferma che sia il migliore detergente naturale possibile. Unica remora è da usare con estrema parsimonia e non abusarne. Il ricercatore Yash Kamath dell’istituto Princetonbased TRI ha, infatti, dichiarato che l’uso frequente può danneggiare la cuticola, ovvero il rivestimento esterno del capello con la funzione di protezione del fusto e la sua integrità è fondamentale per la salute del capello. La modalità di utilizzo è piuttosto semplice: sciogliete un cucchiaino da tè in una tazza di acqua tiepida, una volta fatto massaggiate la cute e risciacquate. I vostri capelli saranno setosi come non mai.

2 Birra:

Consigliata per chi ha i capelli molto ricci e tendenti ad arruffarsi. La birra, infatti, è in grado di renderli più morbidi. Pare, però, che tenda anche ad opacizzarli. Insomma, provate e vedete, nella peggiore delle ipotesi tornerete semplicemente a berla.

3 – Spazzola per capelli:

Non tutti sanno che il capello produce autonomamente degli oli naturali. Spazzolarli, quindi, tutti i giorni aiuta a distribuirli uniformemente. Fatelo e noterete una nuova e soffice consistenza.

4 – Succo di limone:

È un ottimo detergente e schiarente. Spremetelo e unitelo all’acqua, massaggiate e risciacquate. Aiuterà, inoltre, a renderli anche più lisci.

5- Maionese:

Gli ingredienti della maionese – uova, limone e olio – pare siano il non plus ultra per dare vigore e curare i vostri capelli. Io, in tutta onestà, non sono ancora riuscito a provarla: è più forte di me, la preferisco nel panino!

6 – Olio d’oliva:

Ottimo per chi ha i capelli lunghi, ma secchi. Una goccia o due (non di più), da applicare a capelli asciutti per renderli maggiormente idratati e dargli lucentezza.

Alessandro Ribaldi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook