©bonchan/Shutterstock

Perché i bicchieri diventano opachi in lavastoviglie? Trucchi per farli tornare splendenti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come tornare a far splendere i bicchieri resi opachi dalla lavastoviglie e come prevenire il problema ogni giorno senza brillantante

La tua lavastoviglie ha appena terminato un ciclo di lavaggio e i tuoi bicchieri ne escono opachi, non sai se è più noiosa una cosa simile o fare la fila alla posta. Sembrano più ricoperti da una pellicola lattiginosa piuttosto che essere brillanti e trasparenti. Com’è possibile? Sono ancora sporchi? Esiste un metodo efficace e naturale che renda i nostri bicchieri da lavare in lavastoviglie splendenti senza andar giù di brillantante?

Può essere colpa dell’acqua, troppo calcarea, o delle temperature impostate, troppo alte, ma da una cosa un buon lavaggio di stoviglie e bicchieri non può prescindere: una regolare ed efficace pulizia della lavastoviglie stessa.

Leggi anche: 10 cose che sarebbe meglio non mettere in lavastoviglie

Fatta quella, può comunque a lungo andare presentarsi il problema dei bicchieri opachi.

Come prevenire l’opacità ogni giorno

Una delle cause più comuni di piatti e bicchieri torbidi è l’acqua dura o l’acqua con un alto contenuto di calcare. Il problema con l’acqua dura è duplice: in primo luogo, i minerali nell’acqua riducono l’efficacia dei detergenti, quindi potrebbe essere necessario più detersivo per pulire i piatti. Inoltre l’acqua dura non risciacqua bene proprio con il risultato di un velo di sapone o di acqua sporca lasciata sui piatti. In secondo luogo, i minerali nell’acqua dura possono seccarsi sulla superficie del vetro, creando così una pellicola opaca.

Un primo modo per non avere più bicchieri opachi è quindi, paradossalmente, non aumentare la quantità di detersivo (troppo detersivo con acqua dura non fa che aggravare il problema del risciacquo). Allo stesso tempo, risulta assolutamente inutile, oltre che dannoso per l’ambiente, fare ricorso al brillantante, che non ripara il danno creato dall’eccessiva durezza dell’acqua, ma piuttosto lo copre. Meglio utilizzare dell’acido citrico.

Evitate, inoltre, come la peste i ben noti prodotti 3 in 1, che contengono talmente tante sostanze che possono essere eccessive per i normali lavaggi quotidiani e finiscono solo per aggredire materiali e superfici brillanti.

Ricapitolando, quindi,  ecco come fare in modo che i nostri bicchieri non escano opachi

  •  impostate il lavaggio a temperature più basse
  • sostituite il brillantante con acido citrico (250 grammi sciolto in 1 litro di acqua). Meglio non usare l’aceto, che è sì un buon prodotto per le pulizie ecologiche ma da utilizzare in tutte le situazioni in cui non va a finire direttamente negli scarichi. Leggi qui: Aceto: quando NON usarlo nelle pulizie e con cosa sostituirlo
  • utilizzate meno detersivo preferendo quelli liquidi o in gel alle capsule

Come far tornare a splendere i bicchieri già diventati opachi?

E per togliere quella patina di opaco dai bicchieri se si fosse già formata?

Ecco alcuni rimedi naturali:

Bicarbonato, una certezza

Il bicarbonato di sodio arriva lì dove gli altri non sono capaci. È il rimedio dei rimedi per molte pulizie ecologiche e naturali e anche per il lavaggio dei bicchieri opachi. Basta sciogliere in un po’ di acqua alcuni cucchiai di bicarbonato di sodio e lasciare i bicchieri in ammollo anche tutta la notte: il mattino successivo, sciacquateli con acqua fredda così noterete come avranno recuperato la loro splendida brillantezza.

Quanto alla cura dell’intera lavastoviglie, ricordatevi che potete utilizzate acqua e bicarbonato per ripulire e deodorarla: il bicarbonato può essere utilizzato in aggiunta al detersivo per lavastoviglie per potenziarne l’effetto e per eliminare gli odori. Così come, per evitarne la formazione dei cattivi odori, cospargete il fondo della lavastoviglie con del bicarbonato prima di ogni lavaggio.

Sale e aceto bianco

Un altro rimedio prevede di riempire i bicchieri opachi con sale e aceto di alcol in pari quantità, mescolare e lasciare agire i bicchieri anche per una notte. Sale e aceto scioglieranno incrostazioni di calcare e di grasso. Ricordate poi di risciacquare, ma magari invece di gettare la miscela negli scarichi, riutilizzatela in uno spruzzino per pulire il frigo o i vetri o per lavare i pavimenti.

Limone

bicchieri limone

©Early Spring/Shutterstock

Per togliere il velo di opaco si può anche creare e riscaldare una miscela di aceto e di acqua, immergere i bicchieri con del succo di limone e poi asciugarli.

Leggi anche: Bucce di limone, non gettarle e trasformale in questo sapone per piatti fai da te

Sapone di Marsiglia

I nostri bicchieri possono tornare splendenti anche col sapone di Marsiglia. Facciamo sciogliere qualche scaglia in una bacinella di acqua tiepida, poi immergiamoci i bicchieri lasciandoli in ammollo per circa un’ora. Poi  raschiamo via le parti più difficili, risciacquiamo e asciughiamo.

Altri consigli

Alla fine di ogni lavaggio, ricordatevi di aprire il portellone della lavastoviglie. Il vapore generato durante il lavaggio potrebbe infatti non avere adeguato sfogo verso l’esterno e può finire per danneggiare la superficie dei vetri e dei cristalli.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
eBay

Work out: i migliori attrezzi per allenare a casa tutti i muscoli

Speciale Creme Solari

Creme solari: come sceglierle e a cosa fare attenzione

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook