Come togliere le macchie in modo naturale

abiti_stesiDopo aver spiegato come si tolgono gli odori in modo biologico e naturale, questa volta gli intramontabili consigli della nonna sveleranno i segreti su come smacchiare, senza ricorrere a sostanze chimiche e dannose per l'ambiente, tessuti e vestiti.

Ad aprire questa carrellata troviamo una sostanza "naturale": la macchia di sudore, certamente una delle macchie più diffuse. Quante volte vi è capitato di non riuscire a togliere completamente quell'alone giallastro da colli e ascelle delle camicie? Il metodo più efficace è quello di immergere in un recipiente di acqua tiepida ed aceto (nel caso il giallo sia molto visibile potete pure azzardare una soluzione di aceto puro) l'indumento. Una volta fatto risciacquare più volte.

Macchia che apparentemente sembrerebbe problematica, ma che in realtà è molto meno ostica di quanto si pensi, è quella causata dalla ruggine. Qui il da farsi non è poi così complesso: succo di limone più olio di gomito e il gioco è fatto!

Piuttosto ostica è invece la macchia di sangue. Penetra a fondo nel tessuto e, nello stesso tempo, lascia in superficie una leggere incrostazione. Per primo, quindi, spazzare e scrostare. Successivamente immergete il capo in una bacinella di acqua fredda con una manciata di sale per circa 15 minuti. Dopo di che procedete al normale lavaggio (utilizzando detersivi biologici). L'importante è comunque non utilizzare l'acqua calda; questa infatti fissa la macchia sul tessuto.


Per tutti i lettori con doppie vite amorose e segreti da non rilevare alla proprio partner la soluzione che sto per dirvi, su come eliminare dai vestiti il rossetto, credo possa farvi estremamente comodo. Se avete la fortuna di accrogervene subito non perdete tempo e munitevi di un panno umido cosparso di aceto bianco o olio di eucalipto, strofinate con vigore e lentamente la zona macchiata tornerà come nuova. Nel caso la macchia persista? Sfregate con del pane bianco sulla parte e poi spazzolate il tutto... anche questa volta dovreste essere riusciti a farla franca!

Se avete degli indumenti sporchi di muffa... forse il caso è di domandarvi da quanto tempo che non li indossate! Se, però, ci tenete in modo particolare a recuperarli, anche in questo caso abbiamo un suggerimento da darvi. Dopo aver asciugato il capo in un posto caldo e secco, spazzolate quello che è possibile eliminare, per poi applicare un miscuglio di sale, acqua e aceto.

Per tutte le volte che la camminata con cono gelato annesso finisce con macchia sulla maglia correte immediatamente ai ripari procurandovi dell'acqua gassata da strofinare sulla parte. E non provate a dire che capita solo ai bambini!

La soluzione per le macchie provocate dal fango è invece paradossale: non lavatele! Il trucco è infatti quello di lasciare asciugare completamente la parte e nella maggior parte dei casi basterà spazzolare per toglierla. Si consiglia, inoltre, dopo l'energica spazzolata di strofinare il tessuto con una mezza patata cruda oppure con una spugna imbevuta di acqua e aceto. Dopo procedete con un normale lavaggio.

Non si tratta proprio di una macchia, ma è sicuramente capitato a molte persone di ritrovarsi con un chewing-gum attaccato da qualche parte. In questo caso fate indurire il capo in freezer o provate a passarci sopra del ghiaccio, quando sarà completamente indurito staccate la gomma dal tessuto.

Potrebbe sembrare una follia, ma anche l'acqua può lasciare aloni. Ciò è dovuto dai sali che vi sono presenti. Nel caso accadesse, quindi, la soluzione è semplicissima coprite con un panno asciutto la parte e passate il ferro da stiro senza vapore.

"Naturalmente" si potrebbe non avere voglia o tempo di ricorrere a questi rimedi, per cui consigliamo i detergenti biologici, altrettanto rispettosi dell'ambiente.

A questo punto potreste dire "tutto bello sì, ma io non ho nè voglia nè tempo!". E allora ricordatevi che esistono detergenti biologici, quasi altrettanto rispettosi dell'ambiente. E comunque fate tesoro di questi piccoli consigli, memorizzateli per utilizzarli se e quando necessario....e come dei moderni cavalieri della tavola rotonda anche voi potrete dire di essere senza macchia e senza paura!

Alessandro Ribaldi