spezie pulizie

Erbe aromatiche e spezie sono note fin dall'antichità per le loro proprietà antisettiche e deodoranti e sono state utilizzate per secoli come coadiuvanti nello svolgimento delle pulizie domestiche, compreso il lavaggio delle stoviglie ed il bucato. Perché, dunque, non ricorrere al loro impiego anche al giorno d'oggi?

Autoprodurre i propri detersivi, conoscendo alla perfezione gli ingredienti che li compongono, ed avvalersi di semplici rimedi naturali ci aiuterà ad eliminare dalle nostre abitazioni alcuni prodotti contenenti sostanze potenzialmente tossiche e derivati del petrolio, che non possono essere certamente considerati un toccasana per l'ambiente che ci circonda e per gli spazi in cui viviamo, soprattutto in presenza di bambini e nel caso in cui parte dei detergenti impiegati vada inevitabilmente a raggiungere le acque di fiumi e mari, passando attraverso gli scarichi domestici.

Confezionare da sé i propri detersivi non presenta benefici solamente per la salute e per l'ambiente, ma si rivela anche un vero e proprio risparmio economico. Alcune erbe aromatiche, come il rosmarino e la maggiorana, possono essere facilmente coltivate in giardino o in vaso. Esse venivano impiegate in epoche passate in occasione di cerimonie importanti, come i matrimoni. Rosmarino e maggiorana venivano comparsi sui pavimenti delle sale utilizzate per i festeggiamenti in modo che, al momento del ritrovo degli invitati o del ballo, esse sprigionassero la loro fragranza venendo semplicemente calpestate.

Tra i migliori alleati, a poco prezzo, delle pulizie ecologiche, vi sono, oltre ad erbe e spezie: aceto bianco, limone, bicarbonato di sodio, oli vegetali come il semplice olio d'oliva e sale grosso e fino. Un altro aiuto può derivare dall'impiego di oli essenziali dalla profumazione gradevole e dalle proprietà antisettiche, come l'olio essenziale di tea-tree, di eucalipto o di lavanda. Il loro costo è minore se li si acquista dall'estero. Bisogna ricordare che essi, in quanto molto concentrati, devono essere impiegati in minime quantità.

Ecco ora alcuni esempi di impiego di erbe spezie ed altre sostanze naturali per la preparazione di detergenti e di rimedi casalinghi utili per la cura quotidiana della casa. Per la loro preparazione, oltre a spezie come la cannella ed erbe aromatiche come la menta – anch'essa facilmente coltivabile in vaso – vi saranno utili le scorze degli agrumi, che durante l'inverno potranno essere lasciate essiccare sui termosifoni per poi essere sminuzzate o conservate in modo da essere utilizzate anche nel momento in cui non si avranno a disposizione arance o limoni freschi.

Polvere abrasiva aromatica

Unite nel tritatutto un bicchiere di bicarbonato di sodio in polvere, tre cucchiai di foglie di menta ed un cucchiaio di sale fino. Riducete il tutto in una polvere finissima e conservatela in un barattolo di vetro. Al momento dell'utilizzo versatene un cucchiaio o più sulle superfici interessate da sporco ostinato, aggiungete acqua quanto basta per la formazione di un composto cremoso e strofinate con una spugna.

Spray per i vetri alla melissa

Per la pulizia di vetri e specchi vi basterà unire in un contenitore spray 200 ml di aceto bianco e 400 ml di infuso di melissa. Agitate prima dell'uso, spruzzate e passate le superfici in vetro con un semplice panno di cotone.

Deodorante per ambienti alla cannella

Se volete che nelle stanze della vostra abitazione sia sempre presente un profumo gradevole e completamente naturale, bandite dalla vostra lisa della spesa i classici deodoranti per ambiente e provate a realizzarne uno da voi preparando un semplice infuso di bucce d'arancia e stecche di cannella, da travasare in un piccolo contenitore spray ed utilizzare all'occorrenza.

Detergente multiuso al limone

Riempite per tre quarti un barattolo di vetro con bucce di limone tagliate a listarelle e ben pressate l'una all'altra e coprite il tutto con dell'aceto bianco. Lasciate riposare il barattolo al buio per due settimane ed in seguito filtrate il liquido ottenuto, che avrà assunto un colore dorato. Potrò essere conservato in un contenitore ben chiuso ed utilizzato, puro o diluito in acqua, come coadiuvante nella pulizia di sanitari, pavimenti, vetri, specchi, piastrelle ed altre superfici dure e resistenti.

Biancheria ed armadi profumati

Per un bucato profumato potete aggiungere nel cestello della lavatrice poche gocce di olio essenziale di lavanda o di eucalipto. Per eliminare l'odore di sudore dai capi, le nostre nonne li immergevano in acqua tiepida con alcuni rametti di rosmarino e strofinavano in seguito le parti interessate con del semplice sapone di marsiglia. Per profumare la biancheria e gli abiti che riporrete nell'armadio, ponete nei cassetti o sui ripiani dei rametti di lavanda essiccata, uniti in piccoli fasci con dei nastri colorati, o riunitene i fiori in piccoli sacchetti di stoffa da utilizzare come profuma-armadi.

Marta Albè

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

riso gallo

Riso Gallo

Riso Gallo Aroma: profumo esotico e sapore mediterraneo

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram