5 modi fai-da-te per rimuovere macchie e tracce di gomma da masticare, colla e adesivo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avete calpestato della gomma da masticare e ora faticate per rimuoverla dalla suola delle scarpe e dal tappeto del salotto? I collage e i giochi creativi dei vostri bambini hanno lasciato tracce di colla stick o di colla vinilica sui loro grembiulini e sui loro vestitini? Non sapete come liberarvi delle chiazze di adesivo rimaste sui vetri delle finestre e sulle porte di casa dopo che avete rimosso le decorazioni pasquali o natalizie? Non vi resta che munirvi di un po’ di pazienza e provare ad escogitare una soluzione per liberarvi di questi fastidiosi e appiccicosi residui nel modo più indolore possibile.

A questo proposito, ecco giungere in vostro soccorso 5 piccoli suggerimenti per rimuovere fai-da-te le macchie di gomma da masticare, colla e adesivo da superfici lavabili e tessuti.

1. Scotch e adesivo

Per eliminare i residui di adesivi e scotch da oggetti in legno, metallo, plastica o vetro provate a riscaldarli con il getto d’aria calda dell’asciugacapelli per poi grattarli via a mano, avendo cura di non graffiare le superfici. Un’altra possibilità consiste nello strofinare la macchia con una comunissima gomma per cancellare, bianca e pulita. Se questi trattamenti non dovessero risultare sufficienti, provate a rimuovere le tracce adesive con del cotone imbevuto di latte detergente o di olio di oliva. Infine ripulite la superficie con un panno inumidito, in modo da rimuovere gli eventuali aloni.

2. Gomma da masticare

Per eliminare una volta per tutte la gomma da masticare da suole, mobili e tessuti, la soluzione più efficace è trattare la macchia con del ghiaccio, in modo da raffreddarla e grattarla via più facilmente, facendo attenzione a non rovinare le superfici.

3. Colla vinilica

Per rimuovere i residui di colla vinilica “fresca”, generalmente è sufficiente dell’acqua tiepida. Se la macchia si è indurita, invece, potete provare a strofinarla con un panno imbevuto di alcol etilico.

4. Colla stick e colla liquida

Per trattare la maggior parte delle macchie di colla “fresche” sciogliete un cucchiaino di sapone di marsiglia grattugiato in due tazze di acqua tiepida, imbevete un panno in questa soluzione e poi strofinatelo sulla macchia. Per le macchie indurite, invece, aggiungete al vostro mix un po’ di alcol. Un’alternativa a questo trattamento, indicata soprattutto per i tessuti, è di pretrattare la macchia con dell’aceto bianco e poi procedere al lavaggio a mano, in acqua fredda, del vostro indumento.

5. Colla “attaccatutto”

Per le colle “attaccatutto”, la soluzione più pratica consiste nel trattare le macchie con un batuffolo di cotone o con uno spazzolino da denti imbevuti di acetone. Tuttavia, l’acetone è un agente aggressivo che potrebbe rovinare superfici e tessuti: abbiate quindi cura di fare una prova su una piccolissima porzione dell’oggetto o dell’indumento da trattare, prima di procedere.

Avete altre armi segrete per combattere residui appiccicosi di colle, adesivi e gomme da masticare?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook