pulizie_ecologiche_vapore

Tra gli scaffali del supermercato possiamo trovare una grande quantità di detersivi chimici, ognuno specifico per una singola porzione della nostra casa. Ma forse non è sempre necessario acquistare detersivi in grandi quantità, soprattutto se si impara a sostituirli con aceto, limone, sale e bicarbonato, uniti ad un utilizzo intelligente di alte e basse temperature. Avete mai pensato a quanto possano essere utili acqua bollente o molto fredda, vapore e ghiaccio nelle pulizie domestiche?

Ecco alcuni consigli green, con un occhio di riguardo sia per l’ambiente che per il portafogli.

1. Pulizia del microonde

Per facilitare la pulizia dell’interno del microonde è consigliabile riporre al suo interno un contenitore in cui avrete versato dell’acqua bollente e quattro cucchiai di succo di limone. Lasciate che il vapore si sprigioni all’interno del microonde per almeno cinque minuti. Una volta rimosso il contenitore dal microonde, con molta cautela, agite sulle zone critiche, che di solito richiedono l’utilizzo di uno sgrassatore e di una spugna abrasiva, strofinando con un panno in microfibra.

2. Pulizia delle padelle

Per facilitare la rimozione di unto e incrostazioni dal fondo delle padelle, è utile versare all’interno di esse dell’acqua bollente e lasciare che agisca il più possibile in modo da distaccare le incrostazioni. Per completare la pulizia potete strofinare la padella con una soluzione di acqua e aceto oppure con una pasta composta da acqua e bicarbonato.

3. Scarichi otturati

In caso di scarichi bloccati e per prevenire la formazione di otturazioni, è sufficiente versare direttamente dell’acqua bollente all’interno di essi. Se avete bisogno di un rimedio ancora più forte, fate precedere l’acqua bollente da un composto in polvere ottenuto miscelando una parte di cremor tartaro con quattro parti di bicarbonato di sodio e quattro parti di sale. Poi risciacquate il tutto lasciando scorrere dell’acqua fredda.

4. Bollitori elettrici

bollitore

Per eliminare i depositi di calcare dal vostro bollitore elettrico, versate al suo interno acqua e aceto in parti uguali, prima di azionarlo. Lasciare riposare per tutta la notte. Al mattino vi basterà risciacquare il tutto e aiutarvi nella pulizia con un panno umido. Il bollitore apparirà come nuovo.

5. Sterilizzare le spugne

Alcuni ricercatori dell’Università della Florida hanno scoperto che riporre le spugne all’interno del microonde acceso per due minuti può eliminare la quasi totalità di virus e batteri presenti su di esse. Bagnate molto le spugne prima di riporle nel microonde e assicuratevi che non contengano parti metalliche.

6. Deodorare e profumare gli ambienti

Per eliminare i cattivi odori e regalare un piacevole profumo alle stanze della vostra casa, è sufficiente fare bollire una tazza di pot-pourri fai-da-te, composta da scorze di agrumi e spezie profumate, come cannella e chiodi di garofano. Si tratta di un metodo che può sostituire i classici deodoranti per ambiente, che spesso contengono allergeni e derivati del petrolio.

7. Argenteria

Per un’ottimale pulizia dell’argenteria, riponete i vostri oggetti in una pentola e versatevi dell’acqua in modo da ricoprirli completamente. Aggiungete un cucchiaino di sale ed uno di bicarbonato e lasciate bollire per tre minuti.

8. Chewing-gum

Per rimuovere tracce di gomma da masticare dai tessuti, applicate sulla zona interessata dei cubetti di ghiaccio, oppure riponete direttamente l’indumento in congelatore, dopo averlo avvolto in un sacchetto. Sarà davvero semplice rimuovere la gomma da masticare, una volta congelata, con l’aiuto di un coltello.

9. Macchie di frutta

Per pretrattare le macchie di frutta fresca su tessuti di cotone, immergeteli a lungo in acqua molto fredda. Poi sfregate ogni macchia con un panno imbevuto di succo di limone.

10. Piumini imbottiti e tute da sci

È molto diffusa l’abitudine di portare in tintoria per un lavaggio a secco gli indumenti invernali impermeabili ed imbottiti. I solventi utilizzati nel lavaggio a secco rischiano però di alterare l’impermeabilità dei tessuti. La soluzione è perciò quella di lavare i capi in acqua fredda, nella lavatrice di casa o, se la vostra non è abbastanza grande, in una lavatrice a gettoni. Il cestello deve esse carico solo per metà, per consentire un lavaggio ed un risciacquo profondi ed efficaci.

Marta Albè

Leggi tutti i nostri articoli sulle pulizie ecologiche

Leggi la nostra guida alle pulizie ecologiche

Leggi la nostra guida sui detersivi fai-da-te

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram